Sindrome di Stoccolma Patricia Hearst

Rapimento nello stile di Robin Hood

Patricia è nata a San Francisco e ha studiato in una scuola privata. La vita della ragazza si è rovesciata in 19 anni. Il 4 febbraio 197, fu rapita dal gruppo terroristico "The Symbionist Liberation Army". L'organizzazione dichiarò guerra all'istituzione "razzista". Ha recitato negli Stati Uniti dal 1973 al 1975 e durante questo breve periodo si è distinta per diverse rapine in banca e due omicidi.

Per la ragazza rapita, i terroristi hanno chiesto un enorme riscatto: 400 milioni di dollari. Doveva distribuire questo denaro come segue: iniziare a pubblicare pubblicazioni di propaganda e spendere il resto per l'acquisto di prodotti per ogni residente della California a $ 70. Inoltre, i sequestratori hanno chiesto il rilascio di due dei suoi compagni condannati per l'omicidio, ma le autorità hanno rifiutato. Il padre di Patricia ha preso in prestito $ 2 milioni. Con questo denaro è stato acquistato del cibo, che è stato distribuito a chi ne aveva bisogno in uno dei quartieri di San Francisco. Il caso si è concluso con rivolte: non c'era abbastanza cibo per tutti. I terroristi si sono rifiutati di rilasciare la ragazza. Poi la famiglia Hearst offrì loro 6 milioni di dollari, ma Patricia rimase in ostaggio.

Dalla vittima ai radicali

Durante la settimana, i rapitori hanno tenuto la ragazza in bagno con le mani legate. Gli occhi di Patricia erano chiusi con una benda. È stata ripetutamente minacciata di morte, costretta a partecipare a discussioni politiche e leggere la letteratura dell '"esercito di liberazione simbionta". Più di 50 giorni trascorsi nell'armadio, è stata picchiata e violentata. L'ostaggio ha avuto una scelta: la morte o l'adesione all'organizzazione. Il 3 aprile 1974, Patricia annunciò che si era unita ai terroristi: i suoi "nuovi amici".

Questa condizione in psicologia è chiamata sindrome di Stoccolma. Con l'interazione a lungo termine di terroristi e ostaggi nella psiche di quest'ultimo, potrebbero verificarsi dei cambiamenti. Per la prima volta, gli esperti hanno iniziato a parlare di questo dopo aver preso quattro ostaggi in una banca in Svezia nel 1973. Per sei giorni erano nella stessa stanza con i predoni. Successivamente, gli ostaggi hanno resistito ai tentativi del governo di liberarli e difendere i terroristi. L'emergere di un tale stato è dovuto al fatto che la vittima spera in clemenza nel caso in cui vengano soddisfatti i requisiti dell'aggressore. In condizioni di completa dipendenza dal terrorista, la vittima può interpretare qualsiasi sua azione a suo favore. Un classico esempio della sindrome di Stoccolma fu il sequestro dell'ambasciata giapponese in Perù. Poi circa 500 persone divennero ostaggi.

"Mitragliatrice Patty"


Patricia coinvolta nella rapina in banca a San Francisco

Il nome di guerra è stato dato alla ragazza in onore del rivoluzionario latinoamericano, il combattente della squadra Che Guevara Tamara (Tani) Bunke. I giornali le hanno dato un altro nome: "mitragliere Patti". Hurst ha partecipato a numerose rapine in banca, incursioni nei supermercati e furti d'auto. Nel 1975, Patricia fu arrestata nel nord della California. Il processo iniziò, durante il quale la ragazza riferì di aver subito violenza. Fu condannata a 7 anni di carcere, ma sotto la pressione dell'opinione pubblica nel 1979, Hearst fu graziato.


Dopo essere stato rilasciato dalla prigione

Dopo la sua liberazione, Patricia intraprese lo studio della sociologia e si cimentò come attrice.

Guarda il video: What is Stockholm Syndrome? Psych 101 ep1 (Dicembre 2019).

Loading...