Casi di Stavisky

Mondo dell'arte

Nel 1886 nacque Alexander, e nel 1899 (all'epoca aveva 12 anni), tutta la famiglia si trasferì in Francia. Nel 1910, Alexander ha ricevuto un passaporto.

Alla corte di Stavisky, il fratello del futuro presidente difese

Stavisky ha trovato il suo primo lavoro nel teatro di Fol Mariña. Era un cassiere. Il primo business era anche collegato al mondo dell'arte. Con un nonno per una coppia, Alexander ha creato una società impegnata nel settore teatrale. Trovarono creditori, presero soldi, andarono in un ristorante, poi in un casinò, in un bordello, poi un altro paio di volte, e altro ancora. Come al solito per la prima volta. I creditori citati in giudizio - non hanno restituito i debiti. E non quello che era. Il denaro è rimasto solo per un avvocato. Stavisky assunse il migliore a Parigi: Albert Clemenceau, fratello del futuro presidente Georges Clemenceau. La sentenza - 15 giorni di carcere. Quasi giustificato. Questo risultato ha incoraggiato l'artista della truffa alle prime armi.

Le cose vanno in salita

Il prossimo affare di Stavisky era un ufficio di intermediazione, organizzato da lui in azioni con altri complici. Hanno venduto titoli di imprese chiuse e fallite. Questa truffa è stata fatta un bel po 'di soldi. Quasi non sono andato in prigione, ma l'avvocato Clemenceau ha vinto il processo.

Durante la guerra, Staviski ottenne un buon profitto nel servizio di quartiermastro.

Quando iniziò la Grande Guerra, Alexander Stavisky si sistemò nel posto più sfacciato per il truffatore - il servizio di quartiermastro. La vendita di bombe al governo italiano ha reso Staviski più ricco di mezzo milione di franchi. Qui la sua banca non è solo un avvocato. Stavisky non ha prestato doni alle mogli dei superiori, ma ha anche prestato volentieri il comando.


Serge Alexander Staviski

Dopo la guerra, Alexander aprì un cabaret. Staviski non sarebbe stato Staviski se in questo cabaret non vendessero droghe, falsi gioielli e bellezze per la notte. Non disdegnare la "professione" di Stavisky, Alfonso. Si è liberato di tutto questo per la semplice ragione: era un agente di Syrte Generale, una stazione di polizia segreta. Era in rapporti amichevoli con il capo della polizia Kyapp e il capo Surte Bayar. Era in buoni rapporti con il Commissario Bonnie, uno dei migliori detective di Parigi.

Prima prigione

Nel 1925, Alexander trasferì l'assegno in assegno da seimila dollari a quarantaseimila dollari. La banca ha controllato l'assegno e ha trovato un falso. L'arresto di Stavisky ha avuto luogo per sua stessa ammissione. Il giorno dopo, la foto di Stavisky in frac e con le manette in braccio decorava la prima pagina del giornale parigino Exelcier. Tuttavia, le conoscenze di Staviski da parte della polizia erano preoccupate per lui. Il processo è stato trasferito 19 volte. E la prova principale della colpevolezza del truffatore è stata persa! L'affare è finito nel nulla. Questo caso dimostra che gli amici di Staviski della polizia hanno ricevuto da lui non solo doni e saluti, ma anche probabili somme di denaro. Stavisky non solo ha dato tangenti, ma ha anche contribuito a risolvere i problemi, ha fornito ragazze squillo a poliziotti, giudici, funzionari, banchieri. E anche lo sporco accuratamente raccolto su tutti loro.

Nel 1974, in Francia, il film "Staviski" è stato girato con Jean-Paul Belmondo nel ruolo principale

Alexander amava una vita bellissima, aveva un lussuoso appartamento nella parte aristocratica di Parigi, una scuderia, una villa a Vincennes, aveva due lussuose auto, amava rilassarsi a Monte Carlo. Ma ha dovuto interrompere la sua vita lussuosa nel 1926. Serge Alexander ha acquistato titoli rubati che ha venduto con successo alla Borsa di Londra. Quando i mediatori sono stati catturati, hanno distribuito Stavisky. Il giudice Prens lo mandò nella prigione di Santa per un anno e quattro mesi. Questa volta, gli amici di alto rango non lo aiutarono.

"Il caso di Stavisky"

Uscito di prigione, Stavisky cominciò a essere chiamato nientemeno che Serge Alexander, era un sottile accenno di presunte radici nobili russe. Serge Alexander ha concepito una grande truffa che è stata la più rumorosa e l'ultima della sua carriera. Stavisky ha dato trucchi chic che hanno sostenuto la sua reputazione di uomo di alta società e uomo d'affari di successo. In uno di questi ricevimenti, nell'estate del 1929, invitò il direttore del monte dei pegni della città di Orleans "Credit Myunsyupal", Monsieur Debrosse. "Credit Municipal" - era un sistema di banco dei pegni, fondato da Luigi XVI. Potevano ottenere prestiti a tassi d'interesse moderati, la loro credibilità era estremamente alta. Questo attirò Serge Alexander. Stavisky ha suggerito che DeBrosse diventasse il suo partner, ha accettato. Il giorno seguente, portò 96 grandi diamanti al monte dei pegni, che il suo compagno non controllò attentamente. Serge Alexander aveva un certificato di stato eseguito secondo tutte le regole. Era firmato da un certo Monsieur Cauchon. Naturalmente i diamanti erano finti. Se Monsieur Debrosse fosse un complice di Stavisky non fu mai provato, anche se è abbastanza probabile. Le autorità si interessarono agli affari della filiale di Orleans, dove fu inviato il revisore. Tuttavia, all'ultimo momento, Stavisky ha procurato 15 milioni di franchi, in cui sono state valutate le pietre false e il controllo non ha prodotto risultati.

Il pubblico ministero della Repubblica, metà dei ministri e dei giudici sono tutti amici di Stavisky

Tuttavia, non ha dato il truffatore per girare in pieno vigore. Per ulteriori azioni, scelse Bayonne, una piccola città di provincia sulla costa occidentale della Francia. Serge Alexander ha suggerito che il suo sindaco Garou trasformi il monte dei pegni di Bayonne "Credit Myunsypal" in un potente istituto di credito. La truffa consisteva nel seguente. Le agenzie di pegno avevano il diritto di emettere obbligazioni in denaro per i valori promessi, il che poteva essere falso. Inoltre, questi titoli sono stati venduti a varie persone come titoli normali. A Bayonne c'era un gran numero di immigrati spagnoli che hanno donato gioielli, ma Stavisky ha anche integrato il loro numero con certificati falsi con certificati falsi. Serge Alexander ha iniziato il caso su un ampio flusso. I giornali stampavano articoli sull'affidabilità di Bonn, che aumentava la loro domanda. La questione di Bonn fu fatta con una chiara violazione, spesso non avevano sicurezza, nemmeno sotto forma di falsi gioielli. Bonn venduta a prezzi bassi. Allo stesso tempo, Alexander Stavisky perseguì una politica di lealtà nei confronti dei piccoli depositanti, ai quali i pagamenti furono effettuati appena in tempo, quindi piccoli depositanti rappresentarono per lui una montagna!


Frame dal film "Staviski"

I revisori hanno visitato la filiale locale di "Credit Municipal", ma non hanno riscontrato violazioni. Ora, gli amici di Stavisky erano il procuratore della Repubblica di Pressar e metà del gabinetto dei ministri, quasi l'intera direzione di Surte, e una parte significativa della magistratura. L'incidente è avvenuto nell'inverno del 1933. Una delle compagnie di assicurazione ha presentato premi per un milione di franchi. Non c'erano soldi per Serge Alexander. Gli assicuratori hanno fatto appello alle autorità finanziarie, e si è scoperto che i bonus con i numeri presentati per il pagamento semplicemente non esistevano.

E poi il signor Stavisky passò il suo compagno. Il direttore di "Credit Münsüpal" Tessier è apparso nell'ufficio del giudice istruttore e ha dichiarato: "Arrestami, sono un imbroglione". Ha raccontato dei falsi gioielli e dei gioielli. Dopo di ciò sono iniziati gli arresti. Debrosse, il sindaco di Gar, i commessi della compagnia, il custode delle casseforti, fu arrestato, ma Serge Alexander se ne andò. In fuga, è stato accompagnato dal criminale Henri Vois e dall'ex amante Luciet Albert. Sono fuggiti in Svizzera a Sciamano. Ma qui Stavisky commette un errore fatale, è un truffatore incallito, affida il signor Valibert, che grazie ai suoi soldi e alle sue connessioni cade nel gabinetto dei ministri. Stavisky gli manda un messaggio sulla sua posizione. È logico che decidano di sbarazzarsi di lui - si è presentato un momento così conveniente!

Il caso Stavisky ha provocato disordini

Nel frattempo, il paese è inquieto. La stampa copre vigorosamente il caso Stavisky e tutte le sue peripezie, compaiono nuovi dettagli sulla corruzione nelle sfere superiori. La benzina sul fuoco aggiunge all'origine ebraica il protagonista dell'azione. L'estrema destra sta arrivando alle proteste! La sinistra va alle proteste!

Nel gennaio del 1934, la polizia apparve improvvisamente nella villa. La versione ufficiale dell'aspetto della polizia era la ricerca del recidivo Henri Voy. La sua firma è stata trovata nei documenti di affitto della villa. È interessante notare che Henri Voy era un agente della polizia Surte. Intorno all'edificio, il commissario ordinò al proprietario della villa di uscire dalla porta principale e aprire la porta, e altri due poliziotti spediti attraverso la porta sul retro per entrare nella casa. Inoltre, secondo il rapporto della polizia, in quel momento, quando il proprietario della villa aprì la porta con la chiave, e il commissario Charpentier entrò in casa, un colpo risuonò nella parte posteriore della villa. La testimone dell'incidente, l'ospite Vieux, ha poi detto che prima di sentire lo sparo qualcuno ha urlato: "Non sparare!". Chi ha urlato, non è stato stabilito. È noto per certo che in questo momento c'erano poliziotti nella villa, Henri Voy, Stavisky. Arrivato al suono di uno sparo, Charpentier scoprì Stavisky morente. Accanto a lui giaceva una pistola, e c'era una ferita nella sua testa. Il revolver giaceva accanto alla sua mano destra. Serge Alexander è morto il giorno successivo in ospedale. In conclusione hanno registrato il suicidio.


Tomba di Staviski al cimitero di Pere Lachaise

Il 6 febbraio, le forze anti-repubblicane di destra organizzarono una manifestazione sugli Champs-Elysées, che portò a un tentativo fallito di un colpo di stato fascista. Il giorno seguente, il 7 febbraio 1934, il nuovo governo del socialista Daladier si dimise.

Guarda il video: L' Affare Stavisky Sceneggiato Rai 1979 - 1 di 3 (Dicembre 2019).

Loading...

Categorie Popolari