Santuario di Kievan Rus

Dalla grotta al monastero

Il monaco Anthony, il futuro fondatore della Kiev-Pechersk Lavra, venne a Kiev nel 1051. Si sistemò in una grotta, che poco prima lasciò il Metropolitan Hilarion. Anthony ha guadagnato la fama di un umile e pio eremita. Aveva seguaci che costituivano una piccola fraternità. Quando le caverne divennero troppo piccole per loro, costruirono la prima chiesa sul territorio del futuro monastero - l'Assunzione della Santissima Madre di Dio e diverse celle. Alla fine dell'XI secolo fu posata la prima chiesa in pietra.


Kiev Pechersk Lavra

Da quel momento, monaci, santi e principi iniziarono a seppellire nel territorio delle caverne. Ad esempio, il famoso cronista Nestore è sepolto qui. Prima della sua morte, lasciò in eredità le sue fatiche ai monaci Pechersk, che continuarono il suo lavoro. Nelle caverne puoi trovare sepoltura mondana. Sul territorio del monastero di Kiev-Pechersk si trova Pyotr Arkadyevich Stolypin. Nella volontà dell'ex primo ministro, è stato affermato: "Voglio essere sepolto dove mi uccidono".

Kiev-Pechersk Lavra è stata fondata dal monaco Anthony

Incursioni e distruzione

Nel corso della sua storia, Kiev-Pechersk Lavra ha sofferto di incursioni. I monaci non hanno avuto il tempo di riprendersi da un colpo, mentre i nemici successivi ne hanno colpito uno nuovo. Alla fine del secolo XI, la Polovtsy attaccò il monastero, che saccheggiò i santuari e distrusse il quartiere. A metà del XII secolo il monastero fu saccheggiato dai Turchi. All'inizio del XIII secolo Rurik Rostislavovich fece un'incursione a Kiev, anche il monastero soffrì. Ma il più distruttivo fu il 1240, quando le truppe di Batu Khan presero Kiev. La maggior parte dei monaci furono uccisi, le parti riuscirono a fuggire. Uno degli ultimi raid più importanti del monastero fu l'attacco del Crimeano Khan Mengli I Gerei alla fine del XV secolo.


Kiev-Pechersk Lavra, la fine del XIX secolo

Le generose donazioni di principi e boiardi hanno aiutato il monastero ad affrontare le conseguenze della distruzione. Hanno dato al monastero oro e argento. Inoltre, il monastero possedeva diverse città e villaggi dai quali poteva raccogliere tributi con pesce, miele, pelliccia o denaro. Nel XV secolo, il monastero di Kiev-Pechersk ricevette il diritto di inviare delegazioni a Mosca per raccogliere donazioni. Allo stesso tempo, il monastero era impegnato in lavori di carità: venivano sistemati rifugi per i poveri e gli ammalati, il pane veniva mandato in luoghi di detenzione.

Sul territorio di Kiev-Pechersk Lavra Stolypin è sepolto

Roccaforte ortodossa

Per molto tempo, il monastero di Kiev-Pechersk fu una delle roccaforti dell'Ortodossia nella lotta contro l'Uniatismo. Nel 1596 l'unione della chiesa di Brest fu conclusa. Alcuni vescovi della metropoli di Kyivan hanno deciso di adottare la fede cattolica e passare alla sottomissione al papa. I servizi divini avrebbero dovuto essere condotti in lingua slava ecclesiastica. Di conseguenza, ci fu una divisione nella metropoli di Kiev in uniati e oppositori dell'accordo. Solo nel 1620 i metropoliti ortodossi di Kiev riacquistarono il titolo di metropoliti di Kiev e di tutta la Russia. Gli Uniati non riuscirono a conquistare il monastero di Kiev-Pechersk. Un ruolo importante nella lotta contro l'uniatismo fu giocato dall'apertura di una tipografia sul territorio del monastero. All'inizio del XVIII secolo, uno degli incendi distrusse la vasta biblioteca del monastero.


Le reliquie nelle lontane grotte di Kiev-Pechesrkoy Lavra

Lo stato onorario del monastero del monastero di Kiev-Pechersk ricevuto nel 1786. Oggi in Russia ci sono solo due Lavra: Alexander Nevsky e Trinity-Sergiev. Sul territorio dell'Ucraina ci sono tre allori: oltre al monastero Kiev-Pechersk Pochayevo-Assunzione e Assunzione Svyatogorsk.

Nel 1240, l'orda di Batu rovinò Lavra

Cattedrale dell'Assunzione

Il tempio principale di Kiev-Pechersk Lavra - Assunzione della Beata Vergine Maria. A sua immagine e somiglianza, in seguito costruì altri templi monastici nella Russia antica. Una leggenda interessante è legata alla costruzione della Cattedrale dell'Assunzione. Si ritiene che i maestri greci lavorassero alla costruzione e alla decorazione del tempio. Una volta, la Vergine Maria apparve loro in sogno e ordinò di inviare una cattedrale in Russia.


Le rovine della Cattedrale dell'Assunzione subito dopo l'esplosione

Nel 1941, la cattedrale dell'Assunzione fu fatta saltare in aria dagli occupanti tedeschi. Sotto la guida di Erich Koch, tutti gli oggetti di valore possibili furono portati fuori dall'edificio, compreso il trono dell'altare in argento fuso, i cancelli d'argento e le tombe d'argento. Fu allora che scomparve la famosa icona della Madonna di Pechersk, da cui l'alloro prese il nome.

Nel 1941, gli invasori tedeschi fecero saltare in aria la Cattedrale dell'Assunzione.

Per molto tempo, dopo la liberazione di Kiev, la cattedrale è rimasta in rovina per ricordare i crimini dei nazisti. Con la celebrazione del millennio del battesimo della Russia non è stato possibile ripristinarlo. Ma nel 950 ° anniversario del monastero avevano ancora tempo e nel 2000 la Cattedrale dell'Assunzione fu consacrata.

Guarda il video: Rientra a Kiev la compagna di Nemtsov (Dicembre 2019).

Loading...