"Sulla procedura per la nazionalizzazione delle banche private"

Risoluzione del Commissariato nazionale per gli affari finanziari

Sulla procedura per la nazionalizzazione delle banche private (istruzione)

1. Questa istruzione è emessa per sviluppare un decreto del Consiglio dei Commissari del popolo sulla nazionalizzazione delle banche del 14 dicembre 1917 (Sobr. Uzak. 1917, n. 10, Art. 150) sulla base della clausola 4 del presente decreto.

2. Sotto specificato all'art. 1 nazionalizzazione dovrebbe essere intesa non solo la transizione degli istituti di credito dalle mani degli imprenditori privati ​​nelle mani dello stato unendole alla Banca statale (popolare), ma anche riorganizzando le attività di queste istituzioni su una nuova base, in relazione ai compiti imposti dalle condizioni del sistema sociale moderno sulla Banca popolare del socialista russo Repubblica federativa sovietica.

3. Tutte le banche commerciali private con le loro filiali, agenzie e commissioni sono soggette a nazionalizzazione.

La nazionalizzazione delle banche private viene effettuata sul campo sotto la supervisione più stretta delle commissioni speciali di liquidazione e tecnici. La composizione di questi collegi, nominata dal capo del dipartimento finanziario del consiglio locale in accordo con il direttore dell'istituzione locale del primo. State Bank, comprende un rappresentante delle filiali di ciascuna delle ex banche private, i commissari delle ex banche private e due rappresentanti del primo. banca statale (i rappresentanti della banca statale devono includere il gestore dell'istituto sottostante) e in quelle città in cui erano precedentemente le istituzioni non esiste una banca statale, i rappresentanti dell'istituzione più vicina alla banca e un rappresentante del controllo statale devono essere distaccati per partecipare alla liquidazione e ai collegi tecnici. I collegium sono presieduti dall'ex capo dell'istituzione. banca di stato.

Il consiglio può essere invitato, previo accordo del dirigente con il capo del dipartimento finanziario, e altre persone competenti con un voto consultivo. Documenti e corrispondenza per conto del collegio sono firmati da tre persone: uno degli ex membri. banche private, gestione in precedenza. State Bank e Commissioner sul primo. banca privata.

La liquidazione e le scuole tecniche sono guidate nelle loro azioni da questa istruzione, e su tutte le questioni relative alla nazionalizzazione delle ex banche private, sono demolite con l'ufficio centrale della banca popolare a Mosca nel dipartimento delle istituzioni locali.

4. Istituzioni precedentemente. la banca di stato sarà d'ora in poi indicata come le filiali principali della banca nazionale (o degli uffici della banca nazionale) e le filiali convertite dalla prima. le banche private dovrebbero essere indicate come filiali della banca nazionale (o semplicemente filiali, se le istituzioni della ex banca statale saranno chiamate uffici).

5. In quelle città dove, ad eccezione di istituzioni ex. una banca statale, esiste una sola istituzione di una banca privata, quest'ultima è soggetta a liquidazione; in città con due o più rami di banche private, tutti questi rami si fondono in uno o più rami, a seconda delle esigenze locali. In ogni caso, se le condizioni economiche locali richiedono l'apertura di più di una succursale di una banca nazionale, la filiale principale (ufficio) dovrebbe inserirla con una rappresentanza motivata presso l'ufficio centrale della banca nazionale.

6. Il 14 dicembre 1917 dovrebbe essere considerato come la data principale in cui la liquidazione del primo dovrebbe essere cronometrata. banche private. Pertanto, indipendentemente dal giorno della nazionalizzazione effettiva, tutte le istituzioni della banca nazionale, convertite dal precedente. le banche private e ora operative, così come quelle che sono soggette a conversione, dovrebbero considerare il loro lavoro a partire da quella data a spese dello stato, cioè a spese della banca popolare. Eppure le operazioni organicamente associate alle azioni del primo. le banche private fino al 14 dicembre 1917, non dovrebbero essere incluse nei conti della banca popolare fino a quando il bilancio di liquidazione non sarà compilato il 14 dicembre 1917 (clausola 7); dopo questo punto queste operazioni avvengono anche secondo il bilancio della banca nazionale.

7. Tutte le istituzioni ex. le banche private, entrambe completamente liquidate e unite tra di loro, devono redigere un bilancio di liquidazione il 14 dicembre 1917.

La compilazione di questi saldi, se non è stata ancora eseguita, deve essere completata entro e non oltre un mese dalla data di ricevimento della presente circolare. Un modello per il bilancio può essere la forma con cui i bilanci delle banche private sono stati pubblicati in pubblicazioni ufficiali, ma con tutte le informazioni che permetterebbero di unire questi bilanci con il bilancio generale della banca popolare e tutti i conti esteri da unire ai conti esteri della banca nazionale .

Quando il bilancio è redatto per il 14 dicembre 1917, gli interessi maturano sui conti del 14 dicembre 1917 per il periodo del 31 dicembre dello stesso anno. Questo periodo è impostato in modo tale che quando gli interessi vengono calcolati il ​​1 ° gennaio, non vi è alcuna previsione di interesse composto.

8. Il rapporto di liquidazione è compilato dal 1 gennaio al 13 dicembre 1917 compreso, senza prendere profitti e perdite, e viene fornito con bilanci di apertura e di chiusura, corrispondenti a tutti i conti di contabilità generale, ed estratti dettagliati che potrebbero dare un quadro completo di ogni operazione e attraverso il quale sarebbe tecnicamente possibile unire questi saldi con il bilancio complessivo della banca nazionale.

Nota. Per quanto riguarda la valutazione complessiva del saldo delle istituzioni ex. le banche private il 14 dicembre 1917, tali saranno prodotte successivamente sulla base di istruzioni che saranno fornite a tempo debito.

9. Sulla produzione di bilanci per il 14 dicembre 1917 con tutte le domande, i collegi liquidativi e tecnici inviano questi saldi agli istituti tecnici istituiti sotto i consigli di amministrazione del primo. le banche private, secondo l'affiliazione (ad esempio, i saldi di liquidazione delle filiali della ex banca commerciale Volga-Kama sono inviati al consiglio tecnico di questa banca a Pietrogrado, e le filiali bancarie con sede a Mosca - al dipartimento di liquidazione dell'ufficio di Mosca della banca nazionale). Inoltre, i saldi di liquidazione sono presentati al dipartimento delle istituzioni locali sotto la gestione centrale della banca popolare e, infine, questi saldi vengono trasferiti alle istituzioni del primo. banca statale nel campo della proprietà. In tutti i casi, il saldo verrà inviato applicazioni dettagliate, secondo le istruzioni precedenti.

10. Se le istituzioni es. le banche private sono liquidate (paragrafo 7), i bilanci di liquidazione sono automaticamente integrati nei bilanci delle istituzioni competenti della banca nazionale. Se il primo le filiali di banche private si fondono con una o più filiali locali di banche private e i bilanci di liquidazione, sommando, rappresentano il bilancio iniziale di un'istituzione di nuova istituzione della banca popolare. Quindi, tutti i fatturati, fatti dopo il 14 dicembre già a spese della banca nazionale, vengono introdotti in questo saldo iniziale, e quindi il saldo della branca della banca nazionale si ottiene in qualsiasi momento.

Questi ultimi saldi sono riportati in modo generale al centro per compilare un bilancio consolidato complessivo per l'intera banca nazionale.

A partire dal 1919, tutte le istituzioni della banca nazionale devono presentare i loro bilanci sotto forma di saldo del primo. banca statale con modifiche che saranno stabilite in modo tempestivo. E, in generale, tutte le operazioni delle filiali della banca nazionale appena organizzate dalla prima. le banche private, sia attive che passive, sono mantenute in futuro sulla base esatta dello statuto, degli ordini, delle regole e delle istruzioni circolari della banca nazionale (ex stato), poiché questi ultimi non si discostano dai principi di base del nuovo ordine.

11. Il conto dei rami del primo. le banche private con le loro schede rimangono in bilancio e appaiono su di essa fino alla liquidazione effettiva delle vecchie operazioni.

12. Per i fatturati sui rapporti operativi delle istituzioni della banca nazionale con filiali formate dal primo. banche private, e per il rapporto di questi ultimi tra di loro apre un conto temporaneo speciale sotto il nome: "Liquidazione e conto di regolamento con la banca". Anche tutte le richieste di indennizzo del primo sono correlate a questo. State Bank al primo. banche private (circolare del 5 giugno 1918 n. 861), le somme gratuite di queste ultime sui loro conti correnti nella prima. banca statale e altri importi elencati per il primo. banche private o dovute a loro su qualsiasi altro conto. Le garanzie per i suddetti crediti saranno restituite alle filiali della prima. banche private nel caso in cui formano filiali indipendenti della banca nazionale.

13. In quei rami della banca nazionale, che sono costituiti dalla fusione di filiali di banche private, i vecchi libri operativi rimangono fino alla fine del 1918. La fornitura delle filiali della liquidità circolante e del capitale di scambio convertito da banche private (modulo n. 2 e 6 per la contabilità e la rendicontazione) è assegnata alle filiali principali (uffici).

14. Fino alla fine del 1918, le filiali di banche private trasformate in filiali della banca popolare utilizzano vecchi mandati e moduli. I moduli devono essere timbrati di nuovo, i relativi timbri e sigilli.

15. Il bilancio del fatturato giornaliero è mantenuto in relazione alla forma di una banca nazionale (statale).

16. In base a quanto precede, l'effettiva liquidazione delle precedenti operazioni. le banche private saranno create dalle istituzioni della banca popolare e questa liquidazione, nel senso stretto del termine, dovrebbe riguardare solo i conti che hanno perso il loro diritto di esistere con il nuovo sistema. Operazioni stesso es. le banche private che hanno mantenuto le loro basi di vita possono essere proseguite dalla banca nazionale e dai conti corrispondenti della prima. le banche private possono ottenere il loro sviluppo anche nei libri della banca nazionale

17. Per il riacquisto di merci e di documenti su merci che forniscono prestiti a richiesta, i clienti ricevono un certo periodo dalla data della fusione delle banche. Questo dovrebbe essere fatto sui giornali locali.

18. Se un prestito a domanda non viene rimborsato dopo un periodo di due settimane dalla data della richiesta di rimborso del debito, i beni costituiti in pegno devono essere venduti e, in caso di mancanza di garanzie per coprire il debito, viene redatto un rapporto con la partecipazione di dipendenti responsabili di ex banche private. La stessa procedura di elaborazione dei protocolli viene applicata anche per i prestiti urgenti sotto i documenti merci e merce.

19. Per quanto riguarda i prestiti e i conti correnti speciali garantiti da titoli fruttiferi, 1) il rimborso dei debiti nei confronti di carte annullate relative a istituzioni governative, compresi i Consigli dei Deputati delle ex città e amministrazioni locali e imprese nazionalizzate, è effettuato detraendo gli importi corrispondenti dagli stanziamenti stimati ; 2) il rimborso dei debiti nei confronti delle istituzioni generali che sono riconosciuti come tali in base alla procedura legale stabilita viene effettuato mediante allocazioni stimate o coprendo quelli degli importi dovuti a tali istituti per i documenti acquistati da loro, se la soddisfazione per la cancellazione dei titoli è assegnata in questo modulo con incarico l'importo residuo per coprire il debito sull'importo del prestito sui loro conti correnti nella banca nazionale; 3) i debiti dei debitori a basso reddito, garantiti da titoli non superiori a 10.000 rubli, non sono recuperabili e sono coperti solo dal rimborso di crediti annullati con una differenza nel loro conto corrente in una banca nazionale o in un conto di risparmio.

Per quanto riguarda i prestiti e i conti correnti speciali, garantiti da titoli fruttiferi per un importo superiore a 10.000 rubli, essi sono soggetti a liquidazione, indipendentemente dal fatto che siano garantiti da titoli fruttiferi cancellati o non annullati, e tale liquidazione viene effettuata mediante la cancellazione di conti correnti o depositi in contanti dei mutuatari. , se del caso; in caso contrario, dovrebbero essere prese misure per coprire i debiti in contanti, fino a un metodo obbligatorio di riscossione. Prima di tutto, i conti più grandi sono soggetti a liquidazione.

20. Le passività a breve termine della tesoreria dello Stato di termini scaduti che sono nella fornitura di conti correnti speciali dovrebbero essere cancellate sul conto del 5% delle passività, con rimborso dei debiti su questi conti e accredito per differenza o conti correnti, se i clienti ne hanno, o, in assenza di corrente conti, importi transitori per successive emissioni ai clienti.

21. I diritti dei muticoltori per quanto riguarda le garanzie per tutti i tipi di prestiti sono riservati nella misura definita dagli statuti delle banche private. In caso di vendita di un prestito, il pegno ha il diritto di ricevere depositando sul suo conto bancario sia i proventi eccedenti della banca che il debito e l'esenzione promessa, se il diritto a tale prestito non viene revocato dalle leggi applicabili. Nota. I titoli non sono soggetti a emissione.

La procedura per la presentazione di voci di bilancio, valori e tutti gli affari alle istituzioni b. banche private alla banca nazionale

22. L'obbligo della liquidazione e dei collegi tecnici è di redigere atti di accettazione di tutte le voci del bilancio, sia in termini di attività e passività, sia di tutti i beni appartenenti al primo. banche private.

23. La base per la consegna effettiva dei valori e delle voci di bilancio dovrebbe essere considerata un bilancio di liquidazione il 14 dicembre 1917, con tutte le sue modifiche dalla data di cui sopra alla data di consegna.

24. Una copia del relativo protocollo di trasferimento delle voci e dei valori di bilancio viene inviata al dipartimento delle istituzioni locali della banca nazionale.

25. La commissione di liquidazione, direttamente o attraverso l'assegnazione di una sottocommissione speciale, esegue un audit dettagliato delle operazioni dal 14 dicembre 1917 al giorno della progettazione definitiva delle succursali della banca nazionale, conformemente a queste istruzioni.

26. Corrispondenza corrente, come ad esempio: un consiglio su trasferimenti non pagati o lettere di credito, ordini per riscossioni non eseguite, annunci con firme campione su conti correnti, procure di clienti, dichiarazioni su locali ignifughi, obblighi per prestiti, ecc. Sono numerati pagina per pagina e inventari per ogni operazione.

27. L'archivio generale (corrispondenza) per un periodo fino a 10 anni è organizzato in fascicoli o cartelle separate e viene consegnato su un inventario speciale con l'indicazione dei fogli di ciascun pacchetto.

28. Gli ordini per il 1918 devono essere presentati secondo un inventario, in cui il giorno e il numero degli ordini sono indicati giorno per giorno. Durante il periodo dal 1908 al 1917, l'archivio degli ordini viene affittato mensilmente in pacchetti sigillati di una banca privata.

29. Libri ausiliari del 1917 e del 1918. Arrendersi all'inventario; libri secondari degli anni precedenti dal 1908 al 1916 sono resi in pacchetti di tempo.

30. Materiale numerato: assegni, trasferimento di biglietti, biglietti supplementari e così via. Arrenditi con un inventario speciale con il numero e il numero di fogli. Il materiale numerato è sigillato con un sigillo bancario privato.

31. I cifrari (chiavi segrete per gli ordini di pagamento) vengono consegnati quando sono elencati in una scatola sigillata con un timbro di una banca privata.

32. L'ambiente di ufficio deve essere nell'inventario.

33. I documenti presentati per essere ritirati da un avvocato devono essere consegnati simultaneamente agli affari delle filiali; in assenza di documenti da parte degli avvocati, questi ultimi sono obbligati a presentare ricevute di istituzioni o persone che hanno accettato tali documenti o, in casi estremi, informazioni dettagliate sul luogo in cui si trovano i documenti. Gli avvocati presentano anche una relazione in contanti sugli importi ricevuti a loro per tutti i casi nei loro procedimenti.

personale

34. La formazione del personale per le istituzioni di una banca popolare aperta e trasformata attraverso una fusione è affidata alla collegia tecnico-di liquidazione, con l'approvazione del capo del dipartimento finanziario, e nei casi rilevanti il ​​commissario principale della banca popolare o il commissario popolare per le questioni finanziarie.

35. Durante la formazione del personale, è consigliabile utilizzare dipendenti che siano il più liberi possibile dopo la fusione di filiali di banche private.

36. È auspicabile includere diverse persone tra dipendenti esperti di una banca nazionale (statale), che a loro volta possono essere sostituiti da impiegati di banche private.

Note generali

37. In tutti i casi in cui l'effettiva fusione sul campo si è già verificata prima dell'emissione di questa istruzione e, inoltre, in una maniera diversa da quella proposta dall'istruttore, i dirigenti ei commissari sono obbligati a portarlo all'attenzione del commissario principale, descrivendo l'andamento della fusione, considerazioni per la conservazione delle fusioni nella forma stabilita nel sito. Non è necessario rifare il lavoro svolto prima di ricevere una risposta dal commissario capo.

Firmato: Commissario del popolo per gli affari finanziari Krestinsky.

Per il capo commissario, il governatore della Banca popolare di Furstenberg.

10 dicembre 1918.

Источник: Собрание узаконений и распоряжений правительства за 1917-1918 гг. Управление делами Совнаркома СССР М. 1942, стр. 1401−1406.

Фото для анонса на главной странице и лида: irk. citifox.ru

Guarda il video: benny blanco, Halsey & Khalid Eastside official video (Dicembre 2019).

Loading...