Procuratore Andrey Vyshinsky

Il futuro pubblico ministero è nato nel dicembre del 1883 nella soleggiata Odessa. Sua madre ha lavorato come insegnante di musica. Mio padre era un farmacista di successo Grazie agli affari della famiglia, il piccolo Andrew riceve un'eccellente istruzione in una delle migliori scuole della città, eleggendo la "giurisprudenza" come sua futura professione.

Tuttavia, affascinato dalle idee della gioventù rivoluzionaria, fu espulso piuttosto rapidamente dall'università di Kiev e costretto a tornare a Baku, dove si unì quasi immediatamente al partito menscevico. Già a questo punto, è possibile con alta probabilità prevedere il percorso futuro e la biografia di Vyshinsky nelle liste di sparo dei "trotzkisti", ma Andrei Yanuarevich, come si dice, "è nato in una maglietta". Ottenne istantaneamente popolarità negli ristretti circoli della gioventù rivoluzionaria, come eccellente tribuna, ma quando i rumori della rivoluzione del 1905 andarono nel dimenticatoio, Vyshinsky ricevette una condanna per "oratorio eccessivo" e andò in prigione per scontare un anno di prigione. Forse fu questo legame che influenzò tutta la vita futura del giovane rivoluzionario, da quando il prigioniero Joseph Stalin divenne suo conoscente.

Freed, Andrew decide ancora di ottenere una formazione legale in Ucraina, e poi rimanere a lavorare presso il dipartimento locale, ma anche qui c'erano punti di forza di questo mondo, che sentivano che una persona "inaffidabile" non poteva mantenere questa posizione.

Vyshinsky ritorna a Baku, con un profondo insulto, ma la rivoluzione di febbraio copre già la Russia. Diventa il capo del governo locale. Un "ordine fatale" firmato da Vyshinsky sulla ricerca di una "spia tedesca" Vladimir Lenin è pubblicato in questo post, ma è stato in questo momento che Andrey Yanuarevich ha mostrato lungimiranza politica e si è unito al partito bolscevico, grazie al patrocinio di Joseph Stalin, dove dal 1923 ha iniziato la sua carriera in carica rappresentante del processo statale.

Nel 1928-1930 - Rappresentante della Corte suprema nel "caso Shakhty" e nel "caso del partito industriale".


Nel 1937-1938 come procuratore dell'URSS, ha fornito supporto legale al capo del NKVD, Nikolai Yezhov, nel quadro delle repressioni di massa incluse nella storia russa della Russia, come il "Grande Terrore".


Le sue "corti" erano appassionate e convincenti, facendo una forte impressione sulla giuria e numerosi testimoni.


Nikolai Yezhov è stato ucciso, e Andrei Vyshinsky, esponendo la "illegalità" degli ufficiali della sicurezza di stato, è stato nominato presidente del Consiglio dei Commissari del popolo, che ha supervisionato la "santa trinità" - cultura, istruzione e forze dell'ordine. Durante la Grande Guerra Patriottica del 1941-1945. Vyshinsky diventa vice commissario per gli affari esteri e prende parte alle più importanti conferenze di quel tempo, principalmente "Yalta" e "Potsdam". Poco dopo la fine della guerra - nel 1949 - ricoprì la carica di ministro degli Esteri.

Tuttavia, poco dopo la morte del Padre delle Nazioni, fu trasferito alla carica di rappresentante dell'URSS presso le Nazioni Unite. A quel tempo aveva 70 anni.

Andrei Vyshinsky fuggì dal molo e morì improvvisamente per un attacco di cuore a New York il 22 novembre 1954. Fu cremato e sepolto con gli onori di stato nel muro del Cremlino sulla Piazza Rossa. Si prega di ascoltare il discorso completo del pubblico ministero e trarre le proprie conclusioni su questo periodo della nostra storia e possibili analogie moderne.

Guarda il video: JF: Família procura por Andrey - Desaparecido há mais de um mês (Dicembre 2019).

Loading...