Dzerzhinchik in guardia della rivoluzione, Ordzhonikidze nell'armata zarista e Trotsky ridipinta come tigre

Le caricature erano molto diffuse: venivano discusse, passate di mano in mano, ridevano di loro, dapprima a voce alta e ad alta voce, e poi più tranquille - a seconda di chi fosse la caricatura. Si può dire che si trattava di una sorta di distensione per adulti molto seri, che risolvevano problemi molto seri e facevano cose molto importanti. Questo era un riflesso dell'atmosfera nei circoli dell'élite al potere, un taglio dell'atteggiamento di leader politici tra di loro e, ovviamente, specificamente di Stalin.
I disegni degli anni '20 possono ancora essere definiti umoristici. Sono simili alle caricature casuali di colleghi che hanno relazioni amichevoli e che di tanto in tanto si concedono divertenti ritratti l'uno per l'unica risata bonaria per il gusto di. Non sono caustici e satirici, si tramutano in sarcasmo palese, che erano inerenti ai disegni degli anni '30. I disegni di partito erano ancora distinti da una leggera ironia, e gli autori sceglievano liberamente le loro vittime per la loro presa in giro della matita - persino Stalin capiva.
Le vignette più famose di Stalin furono eseguite da Nikolai Bukharin. "Il favorito del party" era uno dei preferiti e Joseph Vissarionovich lo chiamava pubblicamente Koba, indirizzato a "voi", quindi aveva il diritto di disegnare caricature su di lui. Tuttavia, si dovrebbe notare che questi disegni erano il più vicino possibile all'immagine realistica e praticamente non avevano caratteristiche tipiche della caricatura. A proposito, sono privati ​​di un ritratto di Lenin.

In generale, Bucharin era considerato l'artista principale del partito e lasciò dietro di sé una moltitudine di disegni e di altissima qualità. Bukharin era un uomo d'ispirazione: secondo le date delle immagini, si può giudicare che dipingesse in serie - i periodi di creatività frenetica furono seguiti da una pausa. Ad esempio, Bucharin ha una serie di caricature del presidente del Comitato esecutivo centrale russo, Kalinin, in cui è raffigurato fumare e sorridere beatamente.

Il merito di Bukharin è che con i suoi disegni ha rivelato le immagini di molti colleghi. Così, Aaron Soltz, un membro del TsKK, è rappresentato nell'immagine di un gufo saggio, il capo del Comitato Straordinario All-Russo Felix Dzerzhinsky è raffigurato con un'enorme spada sulla spalla, il presidente del TsKK, Grigory Ordzhonikidze, viene inviato come ufficiale dell'esercito imperiale, un giornalista e membro part-time Karl Radek a causa del suo carattere peculiare nel 1953, dove sembrava un gambo secco di una pianta, e uno dei primi marescialli dell'Unione Sovietica, Clemente Vorosilov perse il suo corpo e curando Bucharin ne attaccò uno nuovo alla testa: il corpo della "colomba della pace".


"Rev. padre Aaron Alexandrovich", ha scritto un fumettista sul retro dell'immagine

La didascalia diceva: "La spada sta distruggendo la dittatura proletaria, o Dzerzhinchik in guardia contro la rivoluzione"

"Sergo, se fosse più giovane e se prestasse servizio nella guardia reale"

Karl Radek

Clemente Vorosilov

Di particolare rilievo è il fumetto su Lev Kamenev, eseguito nell'estate del 1923 dopo che una domanda sul bilancio dello stato è stata sollevata durante una delle riunioni di partito. L'immagine si chiama "On Guard. Rapporto governativo ", una trama certa ed è accompagnata da un'intera quartina:
"Ci sono molte spese, ma ... non ci sono entrate,
E presto non me lo aspetto;
"Foresight" è anche un "approccio pianificato".
Decreti ... senza soldi e se non lo so. "

Dalla metà degli anni '30, Valery Mezhlauk venne a sostituire Bukharin come principale artista del partito: il presidente del Comitato di pianificazione statale e il vicepresidente della SNK, che i suoi colleghi chiamavano "un intellettuale con una carta di festa". A quel tempo, i cartoni animati cessarono di essere uno scherzo divertente e comune - una malvagia presa in giro e un grottesco apparve in loro. Questo è in gran parte spiegato dall'epoca: i disegni dei membri del Politburo, che riflettono gli stati d'animo all'interno del partito e la natura delle relazioni dei suoi membri, anticipavano gli anni del "grande terrore" e trasmettevano l'atmosfera del temporale imminente della repressione. I cartoni su Stalin cessarono di essere disegnati, il contenuto dei disegni divenne più duro, il numero di artisti fu significativamente ridotto; non scambiavano immagini e non le discutevano così liberamente - ora era abbastanza possibile ottenere un cappello per loro se a Stalin non piacesse qualcosa di loro, e Stalin era consapevole, forse, di tutti i disegni fatti durante gli incontri, dal momento che Voroshilov e Beria gli ha gentilmente offerto nuove e nuove copie.
In tali circostanze, era più facile smettere di disegnare caricature del tutto, e così erano molti membri del gruppo. Molti, ma non Valery Mezhlauk, che, come Bukharin, distribuivano caricature in serie, il più delle volte una serie di disegni era dedicata a un certo incontro. Fissando lo stato d'animo della seduta, le loro predilezioni personali e lievi difetti, l'atmosfera in generale, Mezhlauk illustra perfettamente l'era e crea un mini-report, per così dire. Mezhlauk, forse, aveva un punto di vista tecnico peggiore di Bukharin, ma era più agonizzante.


Mikhail Kaganovich (fratello maggiore dello stretto collaboratore di Stalin Lazar Kaganovich) stupisce il congresso con la calma del suo discorso, in assenza di obiezioni

Il presidente di uno degli incontri, Stanislav Kosior, sta cercando di interrompere il discorso del vice commissario dell'industria pesante, Georgy Pyatakov ("Presidente: non posso imbrigliare questa linea rossa")

Anastas Mikoyan: "Per combattere la burocrazia di NKSnab! 17 ° congresso del partito [fe] [al] "

Comandante della prima armata Semyon Budyonny, abbracciando il cavallo, "patrono e devoto alla fine del difensore del cavallo". Durante il XVII Congresso, Budyonny sostenne attivamente l'allevamento di cavalli, affermando che l'auto e il cavallo nell'industria dovrebbero essere usati in modo uniforme.

Bukharin e Mezhlauk quasi non si sovrappongono come caricaturisti. Solo una volta, dopo che un collage di Bukharin fu pubblicato sull'Izvestia su membri del Presidio e della CEC, in cui, tra gli altri, c'era una caricatura di Mezhlauka, quest'ultimo reagì con un cartone animato su Bukharin stesso, raffigurandolo con un organo sessuale eccessivamente grande. Entrambi i caricaturisti di partito furono fucilati nel 1938.
Anche il compagno Stalin ha provato a caricarsi, ma per lui è stato molto peggio. I disegni gli davano qualcosa di sadico. A uno di loro, il commissario delle finanze Nikolai Bryukhanov era sospeso da un luogo causale, l'immagine era accompagnata da una firma, che inequivocabilmente diceva cosa sarebbe successo ai membri del Politburo in caso di errore. A proposito, Bryukhanov è stato colpito nel 1938. Anche caricatura conosciuta del capo dei popoli di George Pyatakov, sdegnosamente firmata come "Pyatachenko".

Loading...

Categorie Popolari