Le passioni del British Court: Great Stone di John Stonehouse

Il 20 novembre 1974, la notizia riportò la scomparsa dell'ex ministro della Posta e l'attuale membro del parlamento britannico John Stonehouse. Ha lasciato solo una manciata di vestiti sulla riva di una delle spiagge di Miami, oltre a enormi debiti. Pochi giorni dopo, nonostante il fatto che il corpo non fosse stato trovato, fu deciso che Stonehouse fosse annegata, o mangiata da uno squalo, o uccisa dalla mafia - ma, in ogni caso, è morta per sempre. Ma un mese dopo, una tranquilla e salutare Stonehouse di 49 anni fu scoperta dall'altra parte del mondo, in Australia, per coincidenza. "Perché l'ex ministro ha falsificato la propria morte e perché non ne è venuto fuori nulla", dice Daria Alexandrova.

John Stonehouse ha iniziato la sua carriera politica molto presto - a 16 anni è diventato membro del partito laburista. Probabilmente, c'era un esempio di sua madre di fronte agli occhi del ragazzo: era sindaco di Southampton e faceva parte del consiglio comunale. Dopo essersi laureato in una prestigiosa università, si è iscritto alla London School of Economics e poi ha ottenuto un posto nell'ufficio della società britannica London Co-operative Society in Uganda. Nel 1956, divenne il direttore della compagnia, e dopo altri 6 anni - il suo presidente.

John Stonehouse

Stonehouse era ambiziosa. Anche nella sua giovinezza, ha detto agli amici che avrebbe raggiunto altezze senza precedenti - diventare un milionario e, inoltre, il Primo Ministro della Gran Bretagna. La sua carriera politica ebbe un discreto successo: nel 1957 fu eletto al Parlamento e ben presto ricevette la carica di Ministro dell'Aviazione, e nel 1967, il portafoglio del Ministro della Tecnologia e poi il Ministro della Posta (ora la sua posizione fu abolita).

Stonehouse ha assicurato agli amici che sarebbe diventato milionario e primo ministro

Nel 1969, Stonehouse fu sospettato di spionaggio: apparentemente, essendo il ministro dell'Aviazione, aveva divulgato le informazioni segrete della Cecoslovacchia dal 1962. Ha preso davvero parte attiva nello stabilire un processo di negoziazione sulla cooperazione tra i due stati nel campo della produzione di aerei, ma, naturalmente, ha negato le accuse di spionaggio. L'intelligence britannica interrogò Stonehouse, ma non riuscì a identificare alcuna prova delle sue attività illegali. Nonostante il fatto che il governo fosse a conoscenza dei sospetti su uno dei suoi ministri, Stonehouse non perse la sua sedia. Più tardi, già negli anni '80, una certa "fonte" emerse, confermando le informazioni che il politico stava effettivamente spiando per la Cecoslovacchia, ma fu deciso di non rivelare le informazioni e di non avviare procedimenti giudiziari per mancanza di prove veramente pesanti.

Con la moglie Barbara

Comunque, nel 1970, il partito laburista fu sconfitto alle elezioni, e Stonehouse perse il suo portafoglio ministeriale. Il sogno di essere il primo ministro è nel passato, ma l'altro - diventare un milionario - potrebbe ancora essere provato. Stonehouse, essendo un buon economista, ha deciso di impegnarsi in un business serio. Ha fondato diverse imprese, alcune delle quali hanno trasformato operazioni con investimenti rischiosi. Ex ministro, e ora - un uomo d'affari, non ha perso la fiducia in se stesso e ha convinto gli amici che ne avrebbe fatto un milione in sette anni. Nonostante il fatto che il business di Stonehouse fosse irrilevante, riuscì a trovare nuovi investitori, il che, di conseguenza, portò solo ad un aumento dei debiti. Nel 1974, la rete delle sue imprese era cresciuta fino a 23 imprese e il suo debito verso gli investitori era di circa 800 mila sterline (circa 10 milioni oggi).

Si è scoperto che l'ex ministro dell'aviazione era una spia cecoslovacca

A quel punto, un piano era già maturato nella testa di Stonehouse: come sbarazzarsi di tutti i problemi che si erano accumulati in una volta sola e eliminare i debiti in un colpo solo. Per fare questo, era necessario solo mettere in scena la mia morte, perché non c'è richiesta da parte del morto. Ma prima era necessario garantire un'esistenza confortevole e acquisire documenti con un altro nome. Stonehouse è stato fortunato: non era solo. Sua alleata e assistente in questa difficile operazione fu Sheila Buckley, amante, segretaria e, contemporaneamente, direttore di diverse compagnie da lui fondate. La moglie legittima, Barbara, che divenne sua moglie nel 1948, probabilmente sospettava l'intrigo di John, ma, naturalmente, non immaginava nemmeno il tradimento di una scala così grande.

Comunicato stampa sulla scomparsa di Stonehouse

Il 20 novembre 1974, Stonehouse, che a quel tempo era a Miami, andò a fare una nuotata. Dopo essersi spogliato sulla riva, mise i vestiti in pila e entrò nell'acqua. Passò un'ora, un'altra, ma John non c'era. Presto i soccorritori partirono alla ricerca dell'uomo scomparso, ma non trovarono nulla. Quando la notizia della probabile morte di suo marito raggiunse Barbara, cadde in un vero capriccio. Le versioni erano diverse: dissero che Stonehouse poteva suicidarsi a causa dei debiti, qualcuno sosteneva che la mafia era coinvolta, alcuni credevano che fosse stato completamente mangiato da uno squalo. In un modo o nell'altro, nessuno aveva dubbi sul fatto che l'uomo d'affari fosse morto. Stonehouse stessa era in viaggio per l'Australia in quel momento. Attraversò diversi confini con documenti falsi e finalmente raggiunse Melbourne, dove Sheila lo stava aspettando.

La drammatizzazione del suicidio ha permesso a Stonehouse di porre fine ai problemi

Ancor prima di arrivare in Australia, ha trasferito fondi a nome di Clive Muldoon a Joseph Markham. Stonehouse si è appropriata di due nuovi nomi contemporaneamente. Uno dei dipendenti della banca, che sembrava sospettoso di aver manipolato il trasferimento di somme ingenti, lo ha riferito alla polizia locale. Stonehouse è stata monitorata. Le autorità di polizia sospettavano che non fosse quello per cui affermava di essere. Nel novembre 1974, l'aristocratico britannico, John Bingham, noto come Lord Lucan, scomparve senza lasciare traccia. Era sospettato di uccidere la tata dei suoi figli, oltre a picchiare la moglie. Lucan è riuscito a lasciare il Regno Unito, e la sua ulteriore ubicazione non è mai stata scoperta. La polizia ha suggerito che l'uomo misterioso che finge di essere Joseph Markham è in realtà Lord Lucan che è fuggito. Durante la sorveglianza, è stato stabilito che il sospetto legge regolarmente i giornali britannici, ed era particolarmente interessato alle notizie sulla scomparsa dell'ex ministro John Stonehouse.

La polizia australiana ha richiesto fotografie di Stonehouse e Lord Lucan dai loro colleghi britannici, presto i loro sospetti sono stati confermati. Lo sfortunato truffatore fu arrestato alla vigilia di Natale del 1974, ma fu estradato in patria solo dopo 6 mesi. Dopo essere stato smascherato, lo stesso Stonehouse ha spiegato la decisione di mettere in scena la propria morte: "Il mio più grande desiderio era quello di liberarmi dall'incredibile pressione che era venuta su di me, in particolare i tentativi di business e di ricatto. Ho pensato, erroneamente, tuttavia, che la soluzione migliore sarebbe stata quella di creare una nuova personalità e provare a iniziare la vita da zero, lontano da questa pressione. Suppongo che tutto questo indichi che ho avuto un crollo e un esaurimento nervoso ". Alla conclusione degli psichiatri, "ad un certo punto non gli piaceva più, e decise che sua moglie, i suoi colleghi e gli amici sarebbero stati meglio senza di lui". Alcuni credevano che l'ex ministro "si muovesse in una fase", mentre altri vedevano nelle sue azioni un calcolo eccezionalmente freddo.

Sheila Buckley

Arrivò nel Regno Unito nel giugno 1975 e fu trattenuto per qualche tempo nella prigione di Brixton. Il processo, iniziato nell'aprile del 1976, durò 68 giorni. Lo stesso Stonehouse era un difensore. È stato condannato a sette anni di carcere per frode. Sheila Buckley è stata condannata per assistenza - ha dovuto trascorrere due anni in prigione.

Qualcuno credeva davvero che l'ex ministro fosse pazzo

In prigione, Stonehouse ha minato la sua salute - nel 1978, ha avuto tre infarti di fila, dopo di che ha subito un intervento al cuore. È stato rilasciato presto, dopo aver scontato tre anni su sette. Nel 1981, lei e Sheila si sposarono definitivamente (la prima moglie lo divorziò nel 1978). Presto hanno avuto un figlio.

Dopo la sua liberazione, Stonehouse fu impegnato in beneficienza e scrisse anche tre romanzi. Morì il 14 aprile 1988 all'età di 62 anni.

Guarda il video: The Bourne Legacy - Intervista a Rachel Weisz sottotitoli in italiano (Aprile 2020).

Loading...

Categorie Popolari