Giocato per il rotto

Per 200 anni della sua storia, le botteghe dei mercanti Eliseev acquistarono la gloria del "paradiso in terra", dove nessuno poteva rimanere indifferente alla vista di una tale varietà di merci d'oltremare - vino, frutti tropicali, pesce dell'oceano, cioccolato d'elite. Il commercio di prosperità, fondato dall'ex contadino statale Peter Eliseev, contribuì allo straordinario talento commerciale dei suoi discendenti.
Erede della dinastia
I figli crearono la "Casa del commercio dei fratelli Eliseev", comprarono le navi olandesi ad alta velocità per trasportare merci dal Sud America e ricevettero la "cittadinanza onoraria" come patroni delle arti e soprattutto del commercio russo. Il caso è stato continuato da uno dei nipoti del contadino intraprendente Peter Eliseev, Grigory.
Gilyarovsky descrive la famosa gastronomia come "un biondo esile in un abito elegante", che a prima vista aveva poco in comune con i fondatori di una dinastia mercantile - i "fratelli Eliseev" tarchiati e barbuti. Niente nel miliardario del primo Novecento ha tradito l'origine contadina.


Padre e zio G. G. Eliseev

Eliseev non aveva un'istruzione superiore. La famiglia dei mercanti di Pietroburgo non si è allontanata dalla tradizione dell'educazione domestica, così che nella saggezza delle future attività commerciali del deli era dedicato il padre. Lo stesso Yeliseyev riteneva che l'esperienza del famoso fornaio I. M. Filippov, il cui nome nella seconda metà del XIX secolo divenne il garante della qualità della cottura, potesse essere aggiunta al numero delle "sue università". Il suddetto fornaio fu onorato di essere chiamato il "Fornitore di Sua Maestà Imperiale".
La dinastia Eliseev, tra l'altro, anche negli anni '30 del 1800 aveva anche il diritto di fornire il suo prodotto principale alla corte imperiale - il vino. Tuttavia, non sono riusciti a ottenere il diritto di monopolio per 4 anni, nonostante la promessa di fornire condizioni preferenziali che riducessero il costo del tesoro del 30%.
È possibile che, contando sull'esperienza di Filippov, Grigori Grigorievic abbia appreso lo stesso acume commerciale e avventurismo, grazie al quale le entrate della casa di commercio degli Eliseev si moltiplicarono più volte.
"Chi non rischia ..."
Grigory Yeliseyev non aveva paura di correre rischi e prendere decisioni che all'inizio potrebbero sembrare un'avventura ingiustificata. Così, nel 1900, l'erede della dinastia dei mercanti, che avevano le loro cantine non solo a San Pietroburgo, ma anche a Maiorca, presentò la sua collezione a Parigi all'Esposizione Universale. Il pubblico europeo è rimasto così meravigliato della ricchezza e della qualità dei vini che sono stati conservati in scantinati di famiglia per diversi decenni a cui Grigori Eliseev ha ricevuto il più alto riconoscimento di Francia - l'Ordine della Legion d'Onore.

Soprattutto, Grigory Eliseev è famosa per la scoperta nel 1901 di un negozio di alimentari, che in futuro non sarà chiamato, e Gastronome numero 1, e "Eliseevsky". È questo negozio, la cui costruzione era il principale intrigo della capitale del primo Novecento, è l'esempio più chiaro della rivoluzione che Grigory Eliseev fece nel commercio. Il negozio di alimentari non era solo un posto dove comprare del cibo, ma piuttosto un palazzo in cui gli occhi del cliente erano felici, e lo stesso processo di shopping doveva diventare un vero piacere. Stucchi fantasiosi, dorati, lampadari di cristallo: questo è l'interno che cattura lo spirito di ogni cliente o semplicemente un passante che fissa la finestra. Il livello appropriato doveva essere sia servizio che merci.

A giudicare dalla ristrutturazione della villa scelta per la futura gastronomia all'angolo di Tverskaya, Grigory Grigorievich non ha sofferto di sentimentalismo. Era un uomo che poteva, ad esempio, per una cantina di vini, distruggere le sale storiche dell'ex salone letterario dove Puskin leggeva le sue poesie e la scala di marmo bianco.
mecenate
A differenza dei suoi predecessori, Grigori Yeliseyev non si è limitato al commercio. Questa persona attiva è stata attivamente coinvolta nello sviluppo dell'educazione pubblica. È stato una Duma pubblica per 16 anni ed è stato amministratore onorario dell'Università Pedagogica di San Pietroburgo. Oltre a sponsorizzare l'università, ha anche pagato per lo studente più talentuoso che non aveva abbastanza soldi.
La scala degli hobby di Grigory Grigorievich corrispondeva alla scala della sua personalità eccezionale. L'interesse per il motorismo emergente alla fine ha portato alla partecipazione alla creazione della prima fabbrica automobilistica russa Frese and Co.


La prima macchina dell'Impero russo

Il suo amore per i cavalli ha portato Grigory Eliseev allo sviluppo dell'allevamento di cavalli: i trotter della tenuta Eliseyev hanno vinto premi mondiali e aumentato il prestigio delle razze di cavalli russe. Per i servizi allo sviluppo dell'industria russa, a Eliseev fu concessa la nobiltà ereditaria.
Conflitto familiare irreversibile
Tuttavia, la passione principale catturò Grigori Eliseev, quando aveva 50 anni. Fino al 1914 era un mercante, un miliardario, un filantropo, padre di 5 figli e marito non molto esemplare di Maria Andreevna Durdina. Il loro matrimonio fu concluso con il calcolo, come spesso accadeva nell'ambiente mercantile. Le piccole storie d'amore di Grigory Grigorievich non finivano con niente, ma nel 1913, una gastronomia di successo, per volontà del destino, incontrò una donna per la quale aveva lasciato tutto - affari e famiglia.
Il conflitto in famiglia, infatti, è maturato ancora prima. I bambini che hanno ricevuto un'istruzione eccellente e si sono sviluppati negli studi scientifici, artistici e orientali, non hanno voluto continuare il lavoro del padre. Maria Andreevna in questo conflitto si schierò con i bambini, il che, naturalmente, non aiutò a rafforzare la sua relazione con il marito.


Famiglia G. G. Eliseev

In tali circostanze, Vera Feodorovna Vasilyeva, che aveva 20 anni meno di lui, apparve nella vita di Grigori Grigorievich. Voci sulla connessione di un famoso negozio di alimentari con la moglie di un gioielliere si diffusero in tutta la capitale, mentre Yeliseyev chiese apertamente a sua moglie il divorzio e lasciò la famiglia. Pazzo di amore o stanco di scandali in famiglia? In un modo o nell'altro, un atto così impulsivo non si adatta all'immagine di un commerciante pratico e ragionevole.
Maria Andreevna ha sofferto di esaurimenti nervosi e ha ricattato il marito infedele con il suicidio. Dopo diversi tentativi falliti di suicidio, Maria Andreevna si impiccò.
Dopo la sua morte, Grigorij Grigorievic alla fine perse i contatti con i suoi figli e sperò nella continuazione della dinastia mercantile. I bambini hanno rifiutato la nobiltà ereditaria e l'eredità, accusando il loro padre per la morte di Maria Andreevna. La più piccola, la figlia Masha, fu segretamente rubata a suo padre, nonostante la pesante guardia. Successivamente, uno dei figli, Sergey Yeliseyev, il futuro fondatore degli studi giapponesi americani, ha ricordato che, avendo maturato, Masha "ha cercato di fare pace con suo padre, ma non ne è venuto fuori niente".

Grigory Yeliseyev non venne al funerale di sua moglie, e dopo tre settimane era già sposato con Vera Fedorovna. Gli affari della compagnia quasi cessarono di interessarlo, e nel 1917, lui e la sua seconda moglie emigrarono a Parigi, dove morì 30 anni dopo.
L'attività commerciale, che era al culmine del suo sviluppo grazie al talento e all'entusiasmo di Grigoriy Grigorievich Eliseev, morì prima che la rivoluzione arrivasse. Il potere sovietico rimase solo per nazionalizzare i negozi e la capitale della dinastia Eliseev, per la quale nessun altro avrebbe combattuto.

Guarda il video: Luca Sarracino feat Elvira Visone " Mi hai rotto il cuore " Diretto da Enzo De Vito (Dicembre 2019).

Loading...

Categorie Popolari