Gli ultimi giorni del regno di False Dmitry I

Maggio. 1606.

Giorno 12. Entrata a Mosca. Tutti i signori si avvicinarono con i domestici dei loro cortili, accompagnandola a cavallo, inviando in avanti verso la città, tutti i carri con i suoi uomini. Il re stesso segretamente, con solo una dozzina di cavalieri, guidò fino alla strada per ristabilire l'ordine. Poi, tornando indietro, ordinò ai suoi come dovevano andare, e cosa avrebbero dovuto fare gli altri quando erano nelle tende. Due tende disposte sul fiume Moscova, proprio sotto la città. Ha anche schierato due file delle tende dei suoi arcieri e alabardieri, che avrebbero dovuto ospitare un migliaio di persone. Appena hanno tenuto la regina nella tenda, un migliaio di ussari reali montati hanno montato la tenda.

Pan Malogoschsky, l'ambasciatore del suo favore reale, era in testa alla voce della regina per un'ora.

Quando la zarina si è avvicinata alle tende, è stata accolta a nome del re e ha tenuto un discorso di ringraziamento, portandola nella sua capitale e rallegrandosi del suo arrivo felice e in buona salute. Nello stesso luogo, abbandonati armoniosamente e festosamente, i comandanti, i principi, i duma boiari e tutta la corte reale incontrarono la regina con le solite cerimonie per il loro popolo. Poi le diedero una carrozza dal re, decorata sui lati con emblemi d'argento e reali. In quella carrozza 12 cavalli furono tirati in mele e ognuno fu condotto tenendo le redini nelle loro mani. Dopo questo incontro, seduto nella carrozza, la regina entrò in città.

Alebarshchiki e gli arcieri girarono attorno alla carrozza con una compagnia di ussari e la nostra fanteria, che prestò servizio nelle vicinanze del governatore del governatore. Le pentole mi camminavano in testa e la "Mosca" cavalcava davanti alla carrozza. Quando la regina si trasferì nella vecchia città oltre le terze mura, le persone che furono messe in sala, [il teatro] costruito dalla fortezza per celebrare il suo arrivo felice, furono fatte saltare e colpite in tamburelli. Questo tuono durò a lungo, finché non entrò nella fortezza dalla madre del re. Quindi, senza fermarsi, la regina uscì dalla sua carrozza e la incontrò lì con il re. Lì, con sua madre, è rimasta con Fraucymer [damigella d'onore - lo è., Poi la parola viene data senza riserve] fino all'incoronazione e al matrimonio. Poi il re andò nella sua fortezza e tutti gli altri andarono a casa nelle loro case, molto lontano, in diversi angoli della città.

Giorno 13. Al mattino all'ora stabilita, il re incontrò i parenti e chiuse il pan-voivode. L'incontro ha avuto luogo in un normale palazzo, con i senatori di Mosca, che si trova sulla lista. Ban Martin Stadnitsky, allora ciambellano della regina, salutò il re con le seguenti parole di tutta la sua corte e dei suoi parenti:

"Quelli che sono vicini e l'intero cortile della panna più esigente, la consorte nominata della tua misericordia regale, accolgono in me e con te la tua misericordia regale, prima adorando il Signore Dio. Perché in questo momento, quando tutti i regni cristiani esitano, ci ha dato consolazione per intimidire i Basurmans, sorprendentemente notando la tua regale misericordia e degnandosi, con grande gioia di tutto il cristianesimo, per glorificare ed esaltare la tua regale misericordia per mostrare come mantiene i suoi leali. Il Signore voleva che la tua misericordia regale si unisse al popolo, che differiva poco dalla tua gente in lingue e costumi uguali a lui in forza, coraggio, coraggio in battaglia, coraggio, da molti al glorioso. Voleva connettersi con il senatore del regno di Polonia, che dovrebbe essere raccomandato dalla vostra grazia reale, quando, secondo la volontà di Dio, la vostra grazia reale doveva vedere la casa e il regno della sua grazia il governatore di panico Sandomirsky e ascoltare consigli sensati sulle azioni future per felicità e buona fortuna a molti e a se stesso ? Inoltre, questa connessione con le migliori persone che godono di tale fiducia e grande favore a suo favore reale, che né nella corona polacca, né nel Granducato di Lituania, nessuno ha grandi segni di favore del suo favore reale, come un vangelo di pan. Della sua specie, la tua pietà reale e si degnò di sceglierla e trovare un coniuge. Se per qualcuno nella notizia che viene dalla Polonia, non è difficile scoprire che il Signore Dio dai tempi antichi nel Grande Stato di Mosca ha così informato la sua volontà. Il bisnonno o il nonno della tua misericordia regale, se non cambia la mia memoria, ha preso a sé la figlia di Volokh come sposa, ma Glinskaya ha dato alla luce il benedetto ricordo della misericordia del tuo padre reale? E da allora, ci sono state disgrazie per gli antenati della tua regale misericordia da questo sangue? Quindi, c'è una ferma speranza di felicità, per la grazia di Dio, perché il Signore Dio ha miracolosamente trasformato il cuore della tua grazia reale per le persone con cui i tuoi antenati erano imparentati, e la tua grazia reale ora si dona al matrimonio misto. Possa la finta amicizia scomparire completamente nei cuori di entrambe le nazioni, cioè nostra e dei soggetti della tua regale misericordia! Che quel feroce e barbaro spargimento di sangue tra noi si fermi! Lascia che, insieme alle forze di entrambe le nazioni, con la benedizione di Dio, giriamo felici contro gli infedeli! Ciò che non solo noi, ma tutte le nazioni cristiane, guardiamo con impazienza. Possa il Signore Dio, aver dato forza alla tua misericordia regale, darti consigli sensati e elevare il tuo trono e la sua grandezza in modo che la tua misericordia regale, rovesciando la mezzaluna dalle terre di mezzanotte, illumini le terre del mezzogiorno con la sua gloria, e nella capitale dei tuoi antenati nella tua vecchiaia vedesse progenie il suo ".

Dopo un tale saluto, in risposta a noi, Deac Atanasio ha risposto alle istruzioni reali, ecc.

Quindi mandarono gli ambasciatori del suo favore reale, che immediatamente arrivarono. Quando apparvero nel Grande Palazzo, il suo favore reale inviò la sua Okolnichy Grigory Ivanovich per incontrarli nel corridoio e nella sala dove, quando entrarono, lo stesso boiardo si rivolse al re con queste parole:

"Il più potente e potente autocrate, il grande sovrano Dmitrij Ivanovič, la grazia di Dio allo zar, il grande principe di tutta la Russia e altri regni tartari e molti stati, il potere di Mosca dei subordinati, il sovrano, lo zar e il proprietario, del più potente e grande Sigismondo del Terzo, la grazia di Dio delle vite dei mezzi di sussistenza delle vite dei mezzi di sussistenza delle vite dei mezzi di sussistenza delle vite dei giuramenti, e il sovrano, zar il principe della Lituania e altri, gli ambasciatori Nikolai Olesnitsky e Alexander Gonsevskiy battono la tua regale maestà con le loro teste ".

Dopo gli inchini, dal suo favore regale, Pan Malogoschsky disse queste parole:

"Naiyasneyshy ed il grande imperatore Sigismondo III, per grazia del Re Dio di Polonia, Granduca di Lituania, Prussia, zhmudsky, Mazovia, Kiev, Volyn, Podolsky, Podlaski, inflyandsky, estone e altri Crown King Buffet, gotico, Vandal e duca di Finlandia e altri paesi, Ci ha mandato, Nikolay Olesnitsky di Olesnits, il castagno di Malaschik, e il signor Alexander Korvin-Gonsevskiy, il suo segretario e nobile, il capo di Velizh, il cancelliere di Konyukhovskiy, in nome del suo favore reale, il più grazioso sovrano della grazia del nostro stato al più chiaro, la grazia di Dio al sovrano, il granduca Dmitrij Ivanovich di tutta la Russia, Volodymyr, Mosca, Novgorod, Kazan, Astrakhan, Pskov, Tver, Ugra, Perm, Vyatka, bulgaro e altri molti stati al re, inchinarsi al fraterno, riconoscere si informò sulla salute della tua grazia e si congratulò per la felice accessione dei suoi antenati nella capitale e riferì sul desiderio di amicizia fraterna della sua grazia regale, del nostro sovrano, della tua grazia statale ".

Poi fu dato nelle mani dell'impiegato reale Atanasio Ivanovich Vlasyev una lettera, che egli prese, sollevò al sovrano e leggendo tranquillamente il suo titolo. Poiché non è stato scritto lì allo "Zar", il sovrano stesso ha informato Atanasio come dovrebbe rispondere a questo. Poi, avvicinandosi agli ambasciatori, si rivolse a loro con queste parole:

"Nikolay e Alexander! Hai dato una lettera al più grande e più invincibile grande autocrate del più esigente polacco Sigismondo e Granduca di Lituania, che non ha titolo di Caesar's Majesty, ma è indirizzato a un certo Principe di tutta la Russia. Dmitrij Ivanovic - Cesare nei suoi stati più gloriosi. E togli questa lettera a te stesso e portala al tuo sovrano. " Pan Malogoshchsky, riprendendo la lettera (e riprende), disse: "Questa è una lettera della sua grazia reale, la nostra sovrana, che riprende con riverenza. Un tale insulto del suo favore reale, del nostro sovrano e del nostro Commonwealth non è avvenuto da nessun monarca del cristiano, che il nostro favore statale ha ora inflitto. Per il re della sua misericordia, come prima nei suoi stati, mostrò grande benevolenza per la tua misericordia di stato, così ora, allo stesso modo, attrae attraverso di noi, ambasciatori, e con sincera gioia siamo andati qui. E dopo essere arrivati, ci siamo appena scrollati di dosso la polvere della strada, poiché ci è stato ordinato di andare al tuo favore statale. Con grande gioia, ci affrettammo a vedere la persona della tua misericordia di stato. E ora quale premio vediamo per le nostre aspirazioni e aspettative? Per la tua misericordia di stato trascura quella lettera della sua misericordia regale e non desidera stamparla. Il titolo più eccellente del re, riconosciuto da tutti i re e monarchi per molti anni, contrariamente a qualsiasi giustizia, si ordina di tacere, che non dovresti solo insultare la sua grazia reale, il nostro sovrano, ma anche quelli che sono qui davanti agli occhi della tua misericordia di stato, e tutto il Commonwealth, la nostra patria ".

A ciò il re stesso rispose:

"È insolito e inusuale per i monarchi che siedono su un trono per negoziare con gli ambasciatori. Ma siamo stati costretti a diminuire i nostri titoli. Abbiamo annunciato al re polacco attraverso i nostri ambasciatori e attraverso il capo di Velizh, che recentemente ha avuto un messaggero dal re polacco, e ora l'ambasciatore, con cui abbiamo avuto lo stesso disaccordo sulla deroga dei nostri titoli, come con voi ora. Non solo il principe, non solo il sovrano, non solo il re, ma siamo anche l'imperatore nei nostri vasti stati! E siamo affascinati dal titolo che abbiamo da Dio stesso, e usiamo questo titolo non a parole, ma in giustizia: né l'Assiro né i monarchi Lidia, nemmeno il Cesare romano, non hanno usato quel titolo con maggior diritto e giustizia di noi. Siamo solo un principe o un sovrano, quando, per grazia di Dio, non solo principi o sovrani, ma abbiamo anche dei re sotto di noi che ci servono, e non abbiamo nessuno nel regno di un uguale in quelle terre di mezzanotte, e nessuno qui comanda tranne prima il Signore Dio, e dopo di lui noi stessi. Ecco perché tutti noi monarchici con quel titolo imperiale di titolo, un re polacco ripara questa deroga ".

A ciò l'ambasciatore rispose:

"La tua grazia più misericordiosa! All'inizio del suo discorso, ti sei degnato di dire che è insolito per i monarchi, seduti su un trono, negoziare con gli ambasciatori. Questo è vero, ma è anche insolito: discutere di ambasciatori per questioni diverse dalle istruzioni. Tuttavia, per me la tua misericordia di stato mi ha costretto a questo, anche se non ho le capacità di rispondere a questi discorsi sulla tua misericordia di stato, senza prepararmi, dirò ancora. Dopotutto, sono un polacco, un uomo libero della gente, abituato a parlare liberamente!

Ricorda, tua grazia, o ordine di guardare nell'ufficio della corona, il lituano e la tua Mosca, e anche chiedere a quei vecchi boiardi di Duma, quali titoli degli antenati della tua grazia di stato sono stati chiamati. Non solo i re più importanti, i nostri sovrani, non ti attribuivano il titolo dello zar, che la tua misericordia di stato conferiva a se stesso, ma anche gli antenati della tua misericordia di stato non conquistarono alcun regno. Tu stesso sei d'accordo con il titolo, con il quale il suo favore reale, il sovrano più sottomesso e invincibile, attraverso di noi nella sua lettera indirizzata alla tua misericordia di stato. Ma la sua misericordia regale ha scritto in modo abbastanza diverso di recente, il nostro sovrano, quando ha amato la tua misericordia di stato più esigente nei suoi stati e ha fornito ardentemente un grande aiuto nel trovare la patria della tua misericordia di stato più esigente. E inoltre, sinceramente, non testimonia ancora la sua sincera amicizia con la tua grazia statale più esigente che la tua delicata pietà di stato non solo a parole, ma in realtà si degnò di riconoscere la misericordia del re come il nostro re invincibile.

Ma come la tua misericordia di stato più esigente ha ripagato la sua pietà regale per questo, tutti possono vedere con i loro occhi! Presto la tua più cara misericordia di stato dimenticò che era meraviglioso, con l'aiuto di Dio, il favore della sua grazia reale, il sovrano della nostra grazia e il sostegno del nostro popolo polacco (per il loro sangue i nostri fratelli polacchi versavano per la tua misericordia di stato più esigente), tu eri su questo trono (puntato a la sua mano) piantata. Invece di gratitudine - ingratitudine, invece di amicizia - ostilità da un centuplo di ritorno, favore e amicizia del re della sua grazia, il nostro sovrano, negligenza e ovviamente degnato di sottomettersi allo spargimento di sangue umano. Siamo profondamente offesi da tale falsità nei confronti del re della sua misericordia, il nostro signore. Testimoniamo Dio stesso di fronte alla tua più grande grazia e questi duma boiari, che non è il re della sua grazia, il nostro sovrano, ma la tua grazia di stato più esigente è una grande ragione per rompere l'amicizia con il re della sua grazia, il nostro sovrano e il discorso del Commonwealth. Quindi siamo pronti a tornare dal re della sua misericordia. " Il re ha risposto agli ambasciatori di questo:

"Sappiamo molto bene quali titoli i nostri antenati sono stati ingranditi e ti mostrerebbero lettere pertinenti, ma non perché tu l'abbia detto. E quando i boiardi ci ordinano di parlare con i tuoi pensatori, loro mostreranno tutto e noi stessi ti mostreremo quali titoli erano orgogliosi dei nostri antenati. E ora il re di Polonia diminuisce i nostri titoli, con cui siamo titolati, che non solo noi, ma anche Dio stesso, e tutto il cristianesimo dovrebbe insultare. Abbiamo dichiarato al re polacco che ha un vicino di casa nella nostra persona, ha un fratello, ha un amico che la corona polacca non ha mai avuto. E ora abbiamo bisogno di diffidare del Re di Polonia più di qualsiasi altro monarca barbaro ostile. "

A questo l'ambasciatore rispose al re:

"Non voglio che il sangue cristiano venga versato dai titoli, e la tua grazia più statale non ha motivo di offendersi, perché è una tale consuetudine che i grandi monarchi in questioni importanti siano più abituati ad esprimersi attraverso i loro ambasciatori. A Pan il capo di Velizh, che dal re della sua misericordia era stato precedentemente inviato alla tua misericordia di stato più esigente, la tua misericordia di stato più delicata potrebbe punirlo per averlo informato o meno per il re della sua misericordia. Ma il tuo favore reale avrebbe dovuto inviare i suoi ambasciatori alla futura Dieta e al re della sua misericordia per questo scopo, perché questo è l'affare della Dieta. È noto alla tua misericordia di stato che il re della sua misericordia polacca governa il libero Commonwealth polacco-lituano, nel quale, senza il consenso di tutte le classi (non escluso uno), nulla può essere aggiunto o sminuito dalle consuetudini precedenti. Non siamo stati mandati dal Sejm ora, perché ero al Sejm solo un giorno durante la preposizione ". Il re si è opposto a questo:

"So bene che la dieta è finita e che non sei stato inviato dalla Dieta. Sappiamo anche che dopo averti mandati ad Orsha, non sono riusciti a raggiungerlo presto, e sappiamo anche che alcuni di voi hanno consigliato al re polacco di non darci alcun titolo. Tuttavia, ci sarà tempo per questo in modo più approfondito di discutere con voi. Pan Olesnitsky, ti chiederò in questo caso, se ci fosse anche una lettera scritta da qualcuno, su cui il titolo della tua nobiltà non era, lo accetterebbe o no? Conoscendo il tuo impegno nei nostri confronti e negli stati del re della sua grazia, il tuo signore, essendo, ha visto che sei sempre stato benevole verso di noi, quindi non vogliamo onorarti come nostro amico nei nostri stati. Vieni nelle nostre mani non come un ambasciatore, "- detto questo, allungò la mano, seduto su un trono, desiderando che salutasse. Al che Pan Malyoshchsky disse: "Il più gentile, caro signore! Ti ringrazio per il favore che il tuo favore reale si è degnato di rendere alla mia persona. Ma se la tua grazia reale non è disposta a ricevermi come ambasciatore, allora non posso farlo ".

Dopo ciò, il re disse: "Vai come ambasciatore". Poi l'ambasciatore lo salutò e, dopo di lui, il pan-anziano Velizhsky Gonsevsky.

Quindi il diak, prendendo la lettera, lo lesse immediatamente davanti al re e, interrogandosi dal re, si rivolse agli ambasciatori degli ambasciatori:

"Sebbene una tale lettera senza un titolo della loro misericordia regale non venisse dal Re di Polonia, il tuo sovrano, per ricevere, ma ora le celebrazioni di nozze del Cesare si terranno, le loro misericordie, e il Re di Polonia ti mandò a questo matrimonio a Sua Maestà di Cesare. Quindi, per questa ragione, la loro misericordia regale, il loro risentimento nell'incompletezza dei suoi titoli, mettendo da parte, quindi una lettera dal re, il tuo sovrano, e lo accetta attraverso di te. Quando ritorni dal re, tuo sovrano, dimmi che d'ora in poi queste lettere con non-scrittura del titolo completo del Cesare non dovrebbero essere mandate qui. Ибо цесарское величество именно это вам наказывает передать, что впредь ни от короля вашего Сигизмунда, ни от кого другого никаких писем без полного титула своего цесарского не прикажет принимать. Ну, а теперь, если вы имеете какое-то поручение от Сигизмунда, короля вашего, отправляйте ваше посольство к цесарскому величеству».

(… )

Источник: hrono.ru

Immagine per l'annuncio del materiale sulla pagina principale e per il lead: Wikipedia.org

Текст воспроизведен по изданию: Дневник Марины Мнишек. М. Дмитрий Буланин. 1995.

Guarda il video: Ondata di violenza contro i testimoni di Geova in Russia (Marzo 2020).

Loading...