"Cento giorni di riforma"

Zia Imperiale contro l'intellighenzia

L'imperatore Aixingoro Zaitian, che governava sotto il motto "Guangxu", salì al trono nel 1875, quando aveva solo 4 anni, quindi la zia Cixi era responsabile di tutto. Quando Guangxu raggiunse la maggiore età nel 1889 e il bisogno di reggenza scomparve, Cixi si ritirò nel palazzo imperiale d'estate, ma da lì continuò a tenere d'occhio tutto ciò che accadeva nel palazzo. Durante la sua reggenza, riuscì a concentrare tutto il potere nelle sue mani, anche adesso, quando l'imperatore divenne indipendente, nessuno dei suoi decreti poteva essere approvato senza il consenso di sua zia.


Imperatrice Cixi

Nel 1890, c'erano due potenti fazioni in guerra alla corte. I conservatori erano aderenti a Tsisi, erano guidati da immigrati dal nord della Cina e si opponevano all'approfondimento delle riforme e in politica estera contavano sull'aiuto della Russia. I riformatori, che erano prominenti tra i maestri dell'imperatore Wen Tonhe, si arruolarono nell'appoggio dell'elite accademica del sud e sostenevano attenti cambiamenti negli affari interni dello stato, in politica estera speravano in aiuto dalla Gran Bretagna e dal Giappone.

Dopo la sconfitta nella guerra con il Giappone e la firma del trattato di Shimonoseki che fu umiliante per la Cina nell'aprile del 1895, l'indignazione cominciò a crescere tra l'intellighenzia cinese. Il 30 aprile, i titolari del grado medio di jiuzhen provenienti da tutto il paese sono venuti a Pechino per prendere parte agli esami per il massimo grado. Nella capitale si sono svolti convegni di scienziati tempestosi, in cui oltre 1.2 mila persone hanno preso parte a due giorni. Il politico e studioso Kan Yuwei divenne il capo del movimento dell'intelligentia organizzata. Alla fine di aprile, i partecipanti all'incontro hanno compilato un "memorandum collettivo" per l'imperatore, proponendo una serie di riforme, come il rifiuto di ratificare un trattato di pace, punire i responsabili della sconfitta, modernizzare l'esercito, costruire ferrovie, modernizzare l'agricoltura, migliorare il sistema di istruzione pubblica e adottare il confucianesimo religione a livello nazionale e altro ancora. Ma il governo ha ignorato questo memorandum, così come i tre successivi. Solo nel 1897, il capo del collegio dei censori decise di trasferire la quinta dichiarazione di Kan Yuwei all'Imperatore. Ma il documento è stato di nuovo lasciato senza risposta, ma la sua distribuzione in forma scritta a mano nella capitale ha reso Yuvei l'eroe del giorno. Tuttavia, lo stesso Yuvey intendeva lasciare già la capitale, ma l'insegnante dell'imperatore gli apparve e promise di fornire la politica al più alto pubblico. Ma non è stato facile farlo, il Grand Duke Kung in ogni modo ha interferito con il pubblico, costringendo Kang Yuwe a scrivere un altro memorandum e mandandolo per una lunga recensione in ufficio. Indignato da questo atteggiamento di funzionari conservatori, Yuwei ha già scritto il settimo memorandum dell'imperatore. Va notato che l'imperatore Guangxu cercò ripetutamente di mettere in moto le idee dei riformatori, partendo dal terzo memorandum, tuttavia, ogni volta che incontrava ostacoli da Cisi o dai suoi funzionari.


Imperatore Aixingoro Zaitian

Nella primavera del 1898, gli scienziati si riunirono nuovamente nella capitale per passare gli esami di grado superiore.Il 12 aprile si tenne un'assemblea costituente della società patriottica tutta cinese della riforma Baoguhui (Unione per la difesa dello Stato) alla quale parteciparono scienziati e personalità di spicco. . Dopo la morte del principe Gong, i riformatori hanno insistito sull'imminente inizio delle riforme, poiché ora il clan dei conservatori si è indebolito. Il 6 giugno, Yuwei ha scritto un altro appello all'imperatore. Guangxu, dopo aver letto il memorandum, decise di attuare riforme nel paese.

Cento giorni

L'11 giugno 1898, l'imperatore emise il primo decreto "sul principale corso politico dello stato", che segnò l'inizio delle riforme per i 103 giorni successivi. Il documento è stato redatto con molta attenzione e in termini generali, in modo da non allertare Cixi, ma ha chiarito che l'imperatore era determinato a portare avanti le riforme. Il 13 giugno è stato emesso un decreto per la nomina di un pubblico a Kang Yuwei e ad altri leader riformatori. Questa era una sfida per il partito conservatore e contraria ai costumi, perché Kan Yuwei non aveva un grado burocratico abbastanza alto per incontrarsi con l'imperatore. Cixi, come il maggiore del clan Manchu al governo, chiese di rimuovere immediatamente il maestro dell'imperatore Wang Tonghe da tutti i suoi incarichi e di espellerlo dalla capitale. L'imperatore fu costretto a sottomettersi al desiderio della zia imperiale. Inoltre, Cixi si assicurò la nomina del suo parente, Junlu, come comandante in capo di tutte le truppe nel distretto militare della capitale.


Politico e studioso Kan Yuwei

Il 16 giugno, Kan Yuwei fu ricevuto dall'imperatore nella sua residenza estiva. Ha fatto un'impressione negativa su Kan Yuwei, dal momento che il politico ha finalmente capito l'impotenza dell'imperatore di fronte a sua zia. Inoltre, i riformatori speravano che, dopo l'incontro, l'imperatore avrebbe concesso a Juvey un incarico governativo responsabile, ma divenne solo il segretario di secondo grado del Consiglio imperiale supremo con un distacco presso l'ufficio degli affari esteri. Tuttavia, dopo l'udienza, Guangxu ha deciso di cancellare i documenti d'esame "bagu", che hanno suscitato scalpore a Pechino e gioia nelle file dei riformatori. Anche Cixi ha reagito favorevolmente a questa idea e ha dato il suo consenso. Tuttavia, tra i conservatori, il decreto provocò indignazione e gli amici iniziarono a temere per la vita di Kan Yuwei.


Generale Yuan Shikai

Dopo l'incontro con Kan Yuwei, l'imperatore fu rafforzato nel tentativo di consolidare il suo potere. Avvicinò i riformisti a lui e li assegnò a varie agenzie governative. L'imperatore respinse i capi degli ordini cerimoniali per violazione del decreto, che garantiva a tutti i sudditi dell'impero il diritto di contattare liberamente l'imperatore con dei memorandum. Al loro posto furono nominati sostenitori della trasformazione. Il 5 settembre è stato emesso un decreto sul dono di un certo numero di riformatori del grado di dignitari del quarto grado. Così, un "ufficio interno" prese forma, attraverso il quale passarono tutti i memorandum, ma Kan Yuwei rimase nell'ombra, sebbene dirigesse le attività dei suoi associati. I conservatori, che non si aspettavano una tale risolutezza dall'imperatore, capirono che in qualsiasi momento potevano subire il destino dei capi degli ordini cerimoniali. Il colpo di stato del palazzo stava fermentando.

Colpo di stato e tradimento

Kan Yuvey capì che non sarebbe stato possibile portare avanti le riforme senza il supporto dell'esercito. Nei suoi memorandum, propose di creare una guardia imperiale e spostare la capitale a sud. L'imperatore accettò che era necessario creare sostegno nell'esercito. I riformatori si sono rivolti al generale Yuan Shikai, che era da tempo in servizio diplomatico in Corea e talvolta ha parlato a favore di alcune riforme. Il 14 settembre, Shikai arrivò a Pechino e incontrò l'imperatore, dopo di che fu emesso un decreto che effettivamente prese Shikai e le sue truppe fuori controllo da Junglu e lo nominò vice capo dell'ordine, il che permise a Shikai di contattare direttamente l'imperatore. In una riunione dei leader dell'Unione per la difesa dello Stato, è stato deciso di inviare uno dei riformatori a Yuan Shikai per indurlo a intraprendere un'azione armata. Shikai ha osservato che l'inaspettato inasprimento delle sue truppe da Tianjin a Pechino potrebbe causare sospetti a Cixi e il piano sarebbe stato rivelato. Il generale propose di posticipare il suo discorso fino a quando l'imperatore non esaminò le truppe a Tianjin in ottobre, durante le quali l'imperatore si sarebbe rifugiato nelle caserme e tutti i conservatori sarebbero stati giustiziati come insorti.

Nel frattempo, i conservatori hanno anche preparato il loro piano per un colpo di stato. Il 5 settembre un gruppo di conservatori si recò a Joonglu per elaborare una variante di rimozione dell'imperatore dal trono. Alla direzione di Junlu, fu scritto un memorandum Cixi, che parlava del tradimento dell'imperatore secondo i precetti degli antenati e suggeriva che Cixi prendesse il potere nelle sue mani. Dopo la nomina di Shikaya a una carica responsabile, Ronglu prese una serie di misure e gradualmente iniziò a costringere le truppe a Tianjin. Junlu fu chiamato da Shicaya per organizzare la difesa della costa a causa del fatto che navi inglesi apparvero nel porto di Tangu. L'imperatore fu costretto a lasciar andare Shikaya, ma gli ordinò di uccidere Jonglu. Ma l'imperatore non immaginava che un serpente si fosse scaldato sul suo petto.


Arrestati i leader dei riformatori

Il 20 settembre, Yuan Shikai arrivò a Tianjin e immediatamente pubblicò piani per l'imperatore e i riformatori a Jonglu. Cixi fu immediatamente informato su tutto in un telegramma, e lo stesso Juunlu andò con le truppe a Pechino. Il 21 settembre, dopo aver ricevuto notizie di tradimento, Cixi, con l'aiuto delle guardie del palazzo della Manciuria, arrestò l'imperatore e i suoi seguaci. Cixi prese il sigillo imperiale dal Guangxu e nello stesso giorno emise un decreto a suo nome per trasferire il potere a se stessa. Cominciarono arresti di riformatori, furono inviate lettere alle province in cui si affermava che l'imperatore sarebbe morto dopo aver preso le pillole portate da Kan Yuwei. Gli fu richiesto di essere arrestato e giustiziato sul posto. Ma Yuwei è riuscito a fuggire, alcuni membri del "gabinetto interno" sono anche riusciti a scappare. I capi del riformatore arrestati stavano aspettando in prigione per essere interrogati, ma improvvisamente è stato ricevuto un ordine dal palazzo per eseguirli immediatamente. Il 28 settembre 1898, la sentenza fu eseguita in piazza Tsaysikou e fu eseguita in piazza Tsaysikou, seguita dall'esecuzione di altri importanti sostenitori delle trasformazioni.

Cixi ordinò che la masterizzazione di tutti i libri mai scritti da Kang Yuwei fosse eretica. Ha anche annullato la stragrande maggioranza dei decreti emessi dall'imperatore, tra cui un decreto sugli esami, su come presentare memorandum al trono, sulla creazione di scuole per studiare le scienze occidentali. Tuttavia, Cixi non ha abolito l'Università di Pechino, creata dall'imperatore, per dimostrare che non è estraneo alla trasformazione. Dopo il colpo di stato dell'imperatore, fu deciso di presentarsi come un paziente gravemente malato, e lo stesso Guangxu fu tenuto sotto vigile protezione sull'Isola Intai nel mezzo del Lago Nanhai all'interno della Città Proibita.

Guarda il video: Marshmello ft. Bastille - Happier Official Music Video (Ottobre 2019).

Loading...