Storia opzionale Accademia delle scienze, o combattimento senza regole. estensione

Rubrica preparata da Diletant.media insieme alla comunità Storia opzionale.
... Tutti già volevano disperdersi, ma Dashkova inaspettatamente chiese a uno dei presenti di scrivere la parola "albero di Natale". Solo - "albero". L'incontro dell'Accademia delle Scienze stava volgendo al termine, gli accademici si guardarono l'un l'altro senza molto entusiasmo: qualcuno doveva tenere una conferenza al mattino, qualcuno era impaziente di tornare agli esperimenti, qualcuno stava aspettando una cena. Tuttavia, quando il presidente è una donna, puoi aspettare qualsiasi cosa, e dal momento che il "Direttore Madame" chiede ... Qualcuno è uscito e ha scritto: "Iolka". Di nuovo, si riunirono a casa.

Ekaterina Dashkova ha insistito sull'introduzione della lettera e

"Iolka" non va bene, ha osservato Dashkova. È diventato chiaro agli accademici che erano ancora qui per molto tempo. Il significato dell'ulteriore ragionamento di Catherine Romanovna era che era in qualche modo sbagliato designare un suono in due lettere e che dal momento che erano pronti a studiare il russo, allora lasciamoli pensare alla lettera "e". Una lettera comoda, e un albero con esso sembra immediatamente più decente, per non parlare del riccio. Gli accademici, per ogni evenienza, non hanno discusso, hanno accettato di "e". Firmato un decreto, ha spiegato a tutti cosa stava succedendo, ha cominciato a introdurre lentamente. Karamzin era così contento soprattutto della nuova lettera che aveva inventato lui stesso, e i filologi dai capelli grigi, vedendo qualcosa con due punte in cima, al contrario, arrivarono a un orrore silenzioso. Dove è stato visto che le "stelle" lo scrivono? È impossibile leggere.
Ma la lettera "e" non fu l'unica decisione impopolare dell'Accademia. Diamo un risarcimento a Dashkova - la vecchia ha annullato la carica di presidente. Il problema principale in quel momento, come al solito, era la mancanza di denaro. Ekaterina Romanovna ha combattuto questa disgrazia, trovando in sé non solo un atteggiamento imprenditoriale, ma, se posso dirlo, tutta una cartilagine imprenditoriale. Ad esempio, era pronta ad accettare il conte Razumovsky come accademico a condizione di acquistare libri dall'Accademia per quasi mille rubli e mezzo. Razumovsky ha familiarizzato con la condizione e con tatto ha restituito il suo diploma. Avendo perso una volta trenta rubli sulle carte, Dashkova restituì il debito a trenta almanacchi accademici. Tutto ciò che poteva essere pubblicato in vendita fu emesso urgentemente dall'Accademia e venduto.

Dashkova ha venduto l'iscrizione all'Accademia delle scienze per 1,5 migliaia di rubli.

I casi gradualmente sono andati bene. Sono comparsi nuovi dipartimenti. I figli dei poveri nobili cominciarono a frequentare lezioni aperte. L'accademia non sembrava più così irreformabile, "birra", come la chiamava Euler. L'energia a Dashkova bolliva e scorreva oltre il bordo. Qualunque cosa fosse stata fatta, qualunque cosa stesse succedendo, era un bavaglio in ogni barile. La regola d'oro di Peter "L'Accademia governa se stessa" è stata ignorata con piacere per molto tempo. Un altro Pictet sentimentale paragonò gli scienziati di Pietroburgo con piante esotiche che languivano in una serra, e l'aspetto di Dashkova non cambiò nulla. Inorridita, la costruzione dell'Accademia delle Scienze fu completata da Quarenghi - Ekaterina Romanovna fu così scossa dai suoi stessi commenti ed emendamenti. Anche gli scienziati hanno avuto un momento difficile.

Il primo dizionario esplicativo che gli scienziati russi hanno creato in 11 anni

Ma il lavoro comune, egli unisce. Il più divertente era, naturalmente, la compilazione del primo dizionario esplicativo. Come si suol dire, meglio tardi che anche dopo. I francesi hanno vinto il loro dizionario nel 17 ° secolo e ci siamo resi conto solo nel 1783. Anche se, d'altra parte, i francesi hanno arato per 60 anni, hanno litigato nella spazzatura, che parola significano, e siamo riusciti in soli 11 anni. Ogni compilatore riceveva una lettera, la stessa Dashkova, naturalmente, ne prendeva tre alla volta. Nel 1794, da lontano, erano orgogliosi, ognuno con una nuovissima medaglia d'oro, Karamzin era di nuovo qui, incapace di gioire.
Dashkova cominciò a sentire che lei era il re della collina. Il regno non era chiaramente abbastanza. Un po 'di più e probabilmente avrebbe cominciato a criticare l'imperatrice stessa, e decise in tempo che Dashkova si dimettesse. L'Accademia, purtroppo, non ha avuto il tempo di sospirare di sollievo. Pavel Petrovich Bakunin, il suo nuovo presidente, si è rivelato ancora più severo di Dashkova e ha praticamente stabilito lo shadowing per gli accademici, ma non lo tollerarono da molto tempo. Limitato il potere del Senato, e Bakunin lasciò la casa.
L'autore - Olga Andreeva.

Guarda il video: Things Mr. Welch is No Longer Allowed to do in a RPG #1-2450 Reading Compilation (Marzo 2020).

Loading...

Categorie Popolari