Diamanti del cardinale Richelieu

Pellicce canadesi

Mentre la Spagna e il Portogallo condividevano un pasticcio nordamericano, la Francia è rimasta modestamente lontana. Solo i singoli avventurieri, ispirati a storie di terre ricche, partirono per un viaggio pericoloso. Pescatori bretoni e normanni hanno attraversato più volte l'Atlantico, ma le loro spedizioni non hanno avuto conseguenze a livello statale. L'attenzione del governo francese era interamente dedicata alle guerre italiane. La corona preferì stabilire relazioni commerciali con la lega anseatica con i progetti avventurosi per lo sviluppo di nuove terre.

Gli indiani scambiavano volentieri pellicce per bigiotteria fatte in Europa

Solo nel 1601 il re francese Enrico IV sviluppò un piano per la colonizzazione. A questo punto, i benefici finanziari che lo sviluppo di nuovi territori promessi erano già evidenti. Le grandi società commerciali posarono due colonie in Canada - Akadia e Quebec. La gente del posto si guadagnava da vivere mangiando pellicce e pescando. In Europa, la pelliccia è stata acquistata all'istante, distribuendone una quantità decente per questo - un forte scatto a freddo influenzato. Gli indiani scambiavano volentieri pellicce per bigiotteria fatte in Europa.


Frozen Thames

La posizione del Quebec ha avuto un enorme successo. Il territorio lontano dal mare non era minacciato dalle navi inglesi. Inoltre, ha aperto la strada verso l'interno del Canada. Samuel Champlain è stato nominato governatore. Devo dire che Champlain ha iniziato la sua carriera con un post modesto. Ma il suo cuore fu dato alla navigazione, e dopo che l'eredità gli cadde in testa, il giovane equipaggia la spedizione e si recò sulle rive del Nord America. Champlain trasformò il Quebec in una fiorente città che cresceva ogni anno. Per diversi anni tenne un diario in cui descrisse scrupolosamente i dettagli della vita delle tribù indiane. Questa cronaca per i lettori europei era una specie di romanzo d'avventura, ristampato più volte.

100 fortunati New France

Gli impressionanti successi di Champlain in Canada gli hanno fatto pensare di creare una grande organizzazione commerciale che si occupasse del commercio e della gestione locale. A proposito, non solo gli uomini hanno mostrato interesse per questa iniziativa. Ad esempio, fu sostenuta dal marchese di Gershvil, in gioventù, la damigella d'onore, Caterina de 'Medici, proprietaria di enormi possedimenti terrieri nella Nuova Francia. Il cardinale Richelieu ha anche parlato a sostegno di un progetto su larga scala. Un afflusso di fondi sarebbe molto gradito se la Francia entrasse nella guerra dei trent'anni. "La Francia dovrebbe occuparsi di rafforzare la propria situazione politica interna e di penetrare in tutti i paesi limitrofi al fine di proteggerli dal diktat spagnolo quando si presenta l'occasione", ha scritto Richelieu.

La compagnia ha ricevuto un monopolio indefinito sul commercio in Nord America

Così, nel 1627, la Società fu creata dai cento azionisti della Nuova Francia. Le imprese olandesi sono diventate il suo prototipo. Hanno goduto del sostegno finanziario del governo, ma allo stesso tempo hanno riservato la libertà di prendere decisioni. Uno degli azionisti della Società di un centinaio era Richelieu.

La nuova compagnia di conio ricevette un monopolio indefinito sul commercio in Nord America. Gli azionisti hanno nominato autonomamente i dirigenti locali (ovviamente, a condizione di lealtà alla corona). Tuttavia, questo diritto è spesso abusato; Parenti e amici che non avevano idea del sistema amministrativo locale diventarono governatori. Migliaia di artigiani furono inviati in Canada - le autorità francesi furono obbligate a far sì che i rappresentanti di tutte le industrie si stabilissero sulle nuove terre. I bambini dalla pelle bianca nati in Canada, così come quelli che si sono convertiti al cattolicesimo, hanno ricevuto lo status di indiani come cittadini francesi. Per risolvere il problema della colonizzazione di nuove terre, quasi un migliaio di ragazze, per la maggior parte orfane, furono inviate in Canada. La gente li chiamava "spose reali". Un ruolo significativo nel risolvere il problema demografico è stato giocato dal fatto che i matrimoni misti sono stati autorizzati nella Nuova Francia.

La Louisiana francese Bonaparte vendette gli Stati Uniti per $ 23 milioni

In Canada, ha inviato centinaia di leader della Chiesa cattolica. In conformità con la carta della Società, almeno tre sacerdoti dovevano vivere in ogni insediamento. Questa politica riflette la politica del governo francese di indebolire la posizione dei protestanti ugonotti.


Nuova Francia prima del 1713

Gli immigrati costantemente in conflitto con gli indigeni, in particolare, con le tribù irochesi. Quest'ultimo aveva a lungo negoziato con gli olandesi e, in cambio di pelli di castoro, riceveva armi da fuoco. Gli irochesi erano pericolosi avversari. Erano perfettamente orientati a terra, agivano in piccoli gruppi, avanzando silenziosamente e velocissimi.

Gli Irochesi operavano in piccoli gruppi, avanzando silenziosamente e fulminei.

A partire dal 1660, gli Irochesi attaccarono regolarmente le fiorenti città della Nuova Francia. Si sa che crudelmente hanno torturato i prigionieri. A causa dell'ostilità degli indiani, una parte dei francesi lasciò le infinite distese del Nord America. Nelle lotte con gli irochesi, il conte Louis de Frontenac si distinse. Fuggì in Canada, fuggendo dai suoi creditori. Come governatore della Nuova Francia, è riuscito a litigare con tutti i funzionari locali. Per questo motivo, il conteggio è stato richiamato dal Quebec. Tuttavia, il comandante, era di talento. Le forze armate sotto la sua guida hanno combattuto contro gli Irochesi.


Iroquois

Dal 1663, gli inglesi sostengono gli irochesi. Il numero schiacciante di tribù indiane a questo punto è passato al commercio con la Gran Bretagna. La compagnia di cento azionisti della Nuova Francia ha subito perdite finanziarie significative. La fine di questa impresa fu posta nello stesso 1663 da Luigi XIV - iniziò a gestire la colonia con la partecipazione attiva del ministro delle finanze Jean-Batista Colbert.


Luigi XIV con la famiglia

Dopo la guerra dei sette anni, la Francia perse i suoi territori americani; queste concessioni furono fissate dal Trattato di pace di Parigi (1763). Successivamente, Bonaparte vendette la Louisiana francese agli Stati Uniti. Per 2100000 chilometri quadrati, Parigi ha ricevuto 23 milioni di dollari. Oggi, 15 stati si trovano in questi territori.

Guarda il video: IL CARDINALE MAZZARINO A CURA DI IDA RAMPOLLA DEL TINDARO (Agosto 2019).