"Souni" Bean

Le informazioni sulla data di nascita di Alexander "Souni" Bean sono estremamente contraddittorie: si presume che ciò sia avvenuto tra il XIII e il XVI secolo. Secondo la versione più comune, Bin nacque nel XV o nel XVI secolo e gli anni della sua vita caddero durante il regno di re Giacomo I o Giacomo VI (noto anche come Giacomo I d'Inghilterra), rispettivamente. La famiglia Bean viveva nella regione dell'East Lothian, vicino a Edimburgo, ma Alessandro stesso, dopo aver sposato una ragazza di nome Agnes Douglas, si trasferì a sud-ovest. Per qualche motivo, "Souni" non avrebbe ereditato il mestiere di suo padre, che si guadagnò da vivere sia commerciando che coltivando, ma decise di prendere il cibo in un modo diverso.

"Souni" e sua moglie hanno scelto la vita degli eremiti e si sono stabiliti in una grotta

Bean e la sua giovane moglie hanno scelto l'eremita e si sono stabiliti in una grotta nella contea di Galloway. La loro abitazione si trovava vicino al mare, e quindi l'ingresso alla grotta con l'alta marea era inondato d'acqua. La "casa" del fagiolo era spaziosa: un tunnel che si estende per oltre un miglio nella roccia, oltre a numerosi rami e tombini. Indicando la sua testa, "Souni" decise che il furto poteva essere l'unico modo per provvedere a se stesso, alla moglie e alla crescente progenie con il cibo. La soluzione più logica era quella di rapinare i viaggiatori solitari che viaggiavano tra i villaggi vicini in questa regione. Bean andò a caccia di notte, per rimanere inosservato, attaccò chiunque si fosse nascosto sotto il braccio, derubato e ucciso le sue vittime. Tuttavia, presto "Souni" si preoccupò che la frequente apparizione nei negozi del villaggio, dove i residenti comprassero il cibo, potessero insorgere sospetti su di lui, perché nessuno sapeva davvero dell'esistenza di Bean e della sua famiglia da quelle parti.

Poi venne in mente un'altra idea che si poteva nutrire la prole con la carne umana di quegli sfortunati che uccise sulla strada. Parte della carne andò a cucinare subito e parte di essa fu marinata per il futuro con sale. Si ritiene che Souni e sua moglie Agnes avessero 14 figli: 8 maschi e 6 femmine. Tutti loro, nutriti con chelovechinku, un'altra dieta non rappresentava. La famiglia dei Bean crebbe: apparentemente non era senza incesto, e ora i figli della coppia davano alla luce nuovi eredi. Per 25 anni, il numero di membri del clan è aumentato a 48 persone, tra cui Alexander e Agnes stessi. Ognuno di loro si è unito al "business" della famiglia per prelevare denaro dalla popolazione, dall'omicidio e dal cannibalismo.

Tutti i 46 discendenti di Souni sono stati allevati con carne umana.

La gente del posto ha trovato periodicamente ossa umane e rimane gettata a terra, il che ha portato all'assunzione di una banda di cannibali che navigava sulle barche per l'East Lothian. Le autorità hanno compilato un elenco di persone scomparse nella regione negli ultimi decenni e il numero di persone è stato incredibile: oltre 1.000 persone. La ricerca dei dispersi o dei loro corpi non ha portato a nulla, ma non è mai venuto in mente a nessuno di cercare nelle caverne costiere.


Secondo la leggenda, all'interno di questa roccia viveva "Souni" Bean con la sua famiglia

Nonostante il fatto che per molti anni Binu e il suo distaccamento riuscirono a riparare atrocità con impunità, un giorno la fortuna si allontanò dal cannibale. Una sera, Souni e la squadra stavano aspettando i viaggiatori lungo la strada, e ne notarono una coppia: il marito e la moglie stavano tornando a casa dalla fiera. La donna fu trascinata via da cavallo, gettata a terra e immediatamente terminata, mentre suo marito stava cercando di combattere un gruppo di cannibali. Fortunatamente per lui, in quel momento gli abitanti del villaggio per un totale di circa 20 persone, anche mantenendo la loro strada dalla fiera, ha guidato lungo la stessa strada. Il vantaggio non era dalla parte di Souni, e la sua banda si ritirò dalla scena del crimine alla caverna.

Per 25 anni, "Souni" Bean e il suo clan hanno ucciso e mangiato più di 1000 persone

L'uomo sopravvissuto è comparso davanti al giudice supremo di Glasgow e ha parlato dell'attacco. Le informazioni sull'enorme numero di dispersi in questa zona sono state a lungo disturbate dalle autorità. L'informazione raggiunse il re stesso (probabilmente uno di Yakov), che raccolse un distaccamento di 400 persone e arrivò nell'East Lothian. L'esercito di Giacobbe era ben armato e usava cani da caccia che rintracciavano cannibali con l'odore. Il sentiero portava all'ingresso della grotta, che era per metà inondata dall'acqua. Una volta all'interno, un piccolo gruppo fu costretto ad andare in profondità nel rifugio, dove furono trovate prove mostruose di rappresaglie: mucchi di carne umana, pile di vestiti, gioielli e altri oggetti di valore.


Cattura il clan dall'esercito scozzese

Dopo un breve scontro, data l'ineguaglianza del potere, fu catturata l'intera famiglia di cannibali. Il clan "Souni" è stato portato a Edimburgo, dove i suoi membri sono stati assicurati alla giustizia. I crimini commessi dalla banda sembravano così sfacciati e selvaggi che i giudici non potevano decidere una punizione che corrispondesse pienamente alle atrocità. Come risultato, tutti gli uomini del clan furono condannati a una morte lenta e dolorosa tagliando le membra, e le donne furono costrette a guardare l'esecuzione, dopo di che loro, come streghe, furono bruciati vivi sul rogo.

Gli storici hanno dubbi sulla veridicità della leggenda a causa della mancanza di fonti documentate affidabili. Per la prima volta, la storia di Alexander "Souni" Binet si verifica da qualche parte alla fine del XVII secolo (che coincide con l'inizio delle rivolte giacobite), inoltre nell'inglese, non nella stampa scozzese. C'era una teoria secondo cui un tale mito era stato interamente inventato dagli inglesi per screditare l'immagine degli scozzesi. Secondo un'altra versione, la tradizione potrebbe essere nata in risposta a casi reali di cannibalismo registrati in Scozia nel Medioevo. Bene, e, inoltre, una tale leggenda è semplicemente uno dei racconti popolari terribili che i genitori spaventano i loro figli con.

Guarda il video: BLACKPINK - 'Kill This Love' DANCE PRACTICE VIDEO MOVING VER. (Dicembre 2019).

Loading...

Categorie Popolari