La storia di un capolavoro: "The Rooks Have Arrived" di Savrasov

storia

Da qualche parte nella provincia russa c'è un campanile di una vecchia chiesa. La casa socchiuse gli occhi. Un fiume viene versato, la neve si sta sciogliendo, le torri stanno tornando dai bordi caldi del nido. "La natura respira sempre. Canta sempre, e la sua canzone è solenne. La terra è il paradiso, e la vita è un mistero, un bellissimo mistero ", ha detto Savrasov.

L'immagine "suono" rende le torri. Il loro gracidare e scoppiettare tra i rami insieme alla calma diffusa nell'aria feriva, nelle parole di Ivan Kramskoy, "nervi mentali". E qui con tutto l'ottimismo della tela, con tutta la luce e l'aria, a volte no-no, e piangerete per l'angoscia. Con tutta l'atmosfera promettente della primavera, si avverte disperazione quando si vuole sbattere un bicchiere e stringere la canzone.


Mykola Gnisyuk "I Rooks sono arrivati", 1964

contesto

"Continua a scrivere - dopo tutto, primavera, pozzanghere, cinguettio di passeri è buono. Vai a scrivere, scrivere studi, studiare, la cosa principale - sentire ". Così l'artista ha istruito i suoi studenti e inviato all'aria aperta a Sokolniki. Lo stesso Savrasov amava scrivere nella regione di Mosca.

Ma all'inizio del 1870, sullo sfondo di un acceso conflitto con la Scuola di Pittura (a causa del numero presumibilmente inadeguato di studenti di Savrasov, lo privarono del loro appartamento ufficiale) al culmine dell'anno scolastico che lui e la sua famiglia andarono al Volga. Ha visitato Yaroslavl, vicino a Kostroma, a Nizhny Novgorod, Yuryevets. Studi realizzati durante il viaggio, sufficienti per i prossimi 5 anni di lavoro.

Una di queste opere del Volga era il dipinto "Le torri sono arrivate". Savrasov iniziò a lavorarci a Yaroslavl, poi nel villaggio di Kostroma di Molvitino (ora Susanino) trovò una dominante - la Chiesa dell'Ascensione di Cristo, e finì già a Mosca.


Chiesa dell'Ascensione di Cristo in Susanin

Il pubblico ha visto la tela nel 1871 - alla prima esposizione degli Erranti (Savrasov è stato uno dei fondatori della partnership). Si ritiene che dal dipinto "The Rooks Flew in" sia iniziata una nuova direzione nella pittura: il paesaggio lirico. Ivan Kramskoy, guardando la tela, ha detto che in tutti i paesaggi - acqua, alberi, persino aria, e solo in "Rooks" c'è un'anima.

Il destino dell'autore

Purtroppo, ma il destino di Savrasov era triste. L'artista beveva, e con l'età sempre di più, che alla fine portava all'alcolismo, alla povertà, girovagando per gli angoli.


Savrasov, anni '70

Savrasov era estremamente non pratico. Il periodo di successo non viene utilizzato, in realtà non ha guadagnato denaro. Girovagando per gli appartamenti, criticando i dipinti, la morte dei bambini, i rimproveri di sua moglie ... Savrasov cominciò a bere. La moglie, portando via i bambini, andò a trovare sua sorella a Pietroburgo. Per abuso di alcol e assenteismo, l'artista è stato licenziato dal college, dove ha lavorato per 25 anni. In relazione alle sue opere degli anni 1880-1890, storici dell'arte e collezionisti usano il termine "ubriaco Savrasov".

Per una bottiglia di vodka, l'artista ha realizzato in fretta disegni che, sul mercato di Sukharevsky, differivano di 2-3 rubli ciascuno. "Un uomo molto vecchio era ubriaco ... È un peccato per il povero uomo", scrisse Vladimir Gilyarovsky. - Indossalo - bevi di nuovo tutto. Gli offrii un appartamento da affittare - e lui il suo: "Nessuno!" - si arrabbiava e se ne andava. L'anno scorso sono diventato amico di qualche compagnia ubriaca nei Balcani. Lo stavo cercando, ma non l'ho trovato ... A volte viene sfilato, ubriaco o con i postumi di una sbornia. Ma sempre dolce, affettuoso, timido. Sono sobrio lui, a volte pozadorzhu al mio posto per due giorni, scriverò qualcosa sulla sua faccia. Ti chiederò di ripetere "The Rooks Have Arrived" o "Rainbow". E poi scappa ancora. Lui propone di rimanere, e lui fa il suo: "No!" slitte. "

Alla fine della sua vita, Savrasov sconfisse in qualche modo miracolosamente l'alcol. Ha una nuova moglie, figli. Ma la salute era già minata. L'artista era quasi cieco e un pennello cadde dalle mani tremanti. È morto in completa povertà.

Guarda il video: Perché Ib è un capolavoro (Aprile 2020).

Loading...

Categorie Popolari