"Liberazione" per 52 mila ebrei

Una delle conseguenze della prima guerra mondiale, che sentiamo ancora, è il conflitto in Medio Oriente. Dopo la guerra, la Palestina fu affidata alla Gran Bretagna dall'amministrazione, durante la quale l'amministrazione britannica, tra le altre cose, preparò la Palestina per la formazione di uno stato nazionale ebraico (nel 1922 il sionismo fu un movimento politico serio).


Ebrei yemeniti sulla strada da Aden verso Israele

Dopo la proclamazione del piano delle Nazioni Unite per la spartizione della Palestina nel 1947, la persecuzione degli ebrei iniziò in molti paesi musulmani, compreso lo Yemen. Aden, una colonia britannica, fu sopraffatta dai pogrom ebrei, durante i quali 82 ebrei furono uccisi e le loro case distrutte. Nel 1948, una nuova ondata di saccheggio della proprietà ebraica iniziò dopo aver accusato gli ebrei di aver ucciso due donne musulmane yemenite.


Ebrei yemeniti in attesa di sbarco su un aereo per volare in Israele. Aden, Yemen. 1 novembre 1949

Al momento degli eventi, nel 1948, 55.000 ebrei vivevano nello Yemen e 8.000 ebrei nella colonia britannica di Aden. Durante l'operazione "Magic Carpet", o "Eagle Wings", 52.000 ebrei furono presi dallo Yemen.

Prima della fondazione di Israele, le autorità yemenite hanno impedito agli ebrei di andarsene, ma dopo la proclamazione dello stato sono stati autorizzati ad andare nella loro patria storica. L'operazione ebbe luogo in breve tempo, poiché si sospettava che il governo potesse cambiare idea e che le porte del paese si sarebbero chiuse.

Un campo è stato organizzato vicino ad Aden, chiamato "Liberazione", dove gli ebrei provenienti da tutto lo Yemen sono andati quasi a piedi. Diverse decine di istruttori israeliani, che sono riusciti a penetrare nello Yemen, non hanno potuto aiutarli perché erano direttamente nel campo.

Nel 1949 - 1950, Israele evacuò 50.000 ebrei dallo Yemen attraverso l'aria della comunità locale, che accorse da tutte le parti del paese al campo "Liberazione". Dal settembre del 1949, gli aerei trasportavano 500 persone ogni giorno in Israele. Fino alla fine del 1949, 35.000 rifugiati arrivarono in Israele dallo Yemen. L'ultimo volo è atterrato in un nuovo stato nel settembre 1950.


Ebrei yemeniti nell'ufficio di immigrazione di Tel Aviv

Oltre agli ebrei yemeniti, 1.500 ebrei da Gibuti e 500 dall'Eritrea sono stati portati in Israele durante l'operazione.

Guarda il video: Stranger Things 3. Official Trailer HD. Netflix (Settembre 2019).